Prima Pagina | Politica società diritti | VASAI: “SUL NUOVO TRATTO DELLA SR 71 CALBENZANO-SANTA MAMA PROVOCAZIONI E POLEMICHE INUTILI”

VASAI: “SUL NUOVO TRATTO DELLA SR 71 CALBENZANO-SANTA MAMA PROVOCAZIONI E POLEMICHE INUTILI”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
VASAI: “SUL NUOVO TRATTO DELLA SR 71 CALBENZANO-SANTA MAMA PROVOCAZIONI E POLEMICHE INUTILI”

Il Presidente della Provincia replica a quello dell'Unione dei Comuni del Casentino: “i toni usati sono ben al di là del normale confronto istituzionale e della pur vivace dialettica politica”


“Di fronte all'ennesima provocazione del Presidente dell'Unione dei Comuni del Casentino Paolo Agostini, questa volta riguardante la progettazione del nuovo tratto della SR 71 tra Calbenzano e Santa Mama, mi vedo costretto a replicare per rispetto dei cittadini che hanno letto questa esternazione, ma ritengo che questo livello di polemica sia ormai ben al di là della dignità istituzionale e anche della dialettica politica, anche se resa più rovente dal caldo di questi giorni. Devo ribadire che la Regione Toscana, con la Legge 22, ha riassunto tutte le competenze in materia di grandi infrastrutture, stabilendo che solo per gli appalti in corso l'incarico di portarle a compimento resti alle Province mentre per tutte le nuove opere sarà demandata all'ufficio regionale appositamente costituito, nel quale sono già confluite o confluiranno le professionalità che, all'interno dell'Amministrazione provinciale, si occupavano di questa programmazione. In questo lasso di tempo di transizione, che per quanto mi riguarda è stato già troppo lungo ma che non è dipendente dalla nostra volontà, la dirigente e i dipendenti ancora in carico alla Provincia  assegnati al servizio Strade Regionali avranno il compito di lavorare, come peraltro hanno già fatto, alla progettazione di questo nuovo tratto che comunque, lo ribadisco, non sarà nelle competenze della Provincia né nella fase di progettazione né tantomeno in  quella di realizzazione. Mi auguro vivamente di non dover più rispondere a polemiche o attacchi di questo tipo, perché come Presidente della Provincia sono oggi espressione dei Sindaci del territorio e con essi devo confrontarmi, in termini corretti e rispettosi, nelle sedi istituzionali e non sui giornali o sui social network”, conclude il Presidente Vasai.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0