Prima Pagina | Eventi e spettacoli | In BICI verso LE FATTORIE GRANDUCALI della Valdichiana Senese

In BICI verso LE FATTORIE GRANDUCALI della Valdichiana Senese

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
In BICI verso LE FATTORIE GRANDUCALI della Valdichiana Senese

Domenica 5 Luglio 2015

Ville padronali e case coloniche, le “Leopoldine”; fattorie e poderi; fattori, mezzadri e mezzaioli: un sistema integrato per la produzione agricola organizzato in Valdichiana dal “genio dei
Sovrani d’Etruria” - Medici prima e Asburgo Lorena poi - per sfruttare al massimo quell’opera di ingegneria idraulica che è stata la bonifica della Valle, caso forse più unico che raro di “inversione della Chiana dal Tevere verso l’Arno e conquista alle acque (di) un’intera Provincia” (le parole fra virgolette sono di A. Manetti, ingegnere che contribuì in modo significativo alla bonifica). Processo organizzativo di cui è difficile individuare date di origine in quanto in continua modifica, ma che terminò nel 1861 con l’istituzione dello Stato Unitario; giovane Stato che, viste le impellenti esigenze di cassa, alienò le dodici fattorie rimaste nel 1864.

Quindi dopo le numerose “gite idrauliche”, la cicloescursione, con la gentile disponibilità degli attuali proprietari, è alla scoperta di parte di questo sistema agricolo integrato che a nostro avviso è patrimonio dell’Umanità.

 

PROGRAMMA

07,30 - Ritrovo alla Stazione ferroviaria di Arezzo.

07,43 - Partenza per Chiusi (procurarsi il biglietto di andata a Chiusi e ritorno da Camucia, con bici, oppure solo andata).

08,45 - Partenza lungo il Sentiero della Bonifica e uscite per le visite alle Fattorie di Dolciano, dell’Abbadia e di Bettolle.       
(Chiusi scalo, Sentiero, Lago di Chiusi, Sentiero, uscita per Dolciano, Sentiero, Ponte di Valiano, stradone della Fila, Abbadia, il Torrione, Sentiero, Ponte delle colonne, Bettolle, s.p. 327, s.p. 28, Ponte di Cortona, Sentiero, Sentiero dei
Principi, Stazione di Camucia - pranzo al sacco lungo il percorso).

17.00/ 18,00 - Arrivo a Camucia e ritorno in treno ad Arezzo (treni per Arezzo: 17,24 o 18,25 - orario variabile a seconda dei tempi di visita alle fattorie). 



Informazioni logistiche.
Lunghezza dell’escursione ~Km. 65 (ritorno ad Arezzo nel Sentiero ~Km. 75, facoltativo). Percorso di media difficoltà, ma anche impegnativo per la lunghezza. Morfologia piana con breve tratto in salita (Bettolle).
È necessaria una bici con cambio, con buone gomme e ben gonfie: gran parte del tracciato è sterrato. Indispensabile avere camere d’aria di scorta. La partecipazione é libera e gratuita per i soci Fiab; i non soci contribuiscono alle spese assicurative con € 3. Chi lo desidera può associarsi al circolo FIAB Arezzo in occasione della pedalata.

Info:
Massimo Barbagli
 333. 4757202 – 0575.911744 – Comunicare la partecipazione  entro giovedì 2 luglio per la prenotazione della carrozza del treno (max 25 posti)

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0