Prima Pagina | Politica società diritti | IL PARTITO COMUNISTA: NON VOTEREMO BRACCIALI AL BALLOTTAGGIO

IL PARTITO COMUNISTA: NON VOTEREMO BRACCIALI AL BALLOTTAGGIO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
IL PARTITO COMUNISTA: NON VOTEREMO BRACCIALI AL BALLOTTAGGIO

IL FUTURO DELLA SINISTRA E’ LEGATO A CHIAREZZA E FERMEZZA! E GLI ALTRI COSA FANNO?

 

 

Il Partito Comunista, sin dal momento in cui ha deciso di partecipare a questa tornata elettorale amministrativa, ha affermato con la massima chiarezza,  motivandolo in termini politici, perché, IN CASO DI BALLOTTAGGIO, NON AVREBBE VOTATO PER IL CANDIDATO DEL PARTITO DEMOCRATICO.

La campagna elettorale volge al termine, è stato detto e promesso di tutto e di più in una sorta di gara a chi la spara più grossa, ma non possiamo fare a meno di notare come nessun cenno sia venuto, pubblicamente ed esplicitamente, in merito alle indicazioni che “IdeaArezzo con Barone”, “Comitato Acqua Pubblica” e “Insieme Possiamo” daranno al proprio elettorato in vista di un ballottaggio che veda coinvolto il candidato del PD, Matteo Bracciali.

Crediamo sia quanto mai doveroso “bonificare” la dialettica democratica, compromessa dai frequenti mercanteggiamenti che, verificatisi ripetutamente fra i “soccorritori” per vocazione e il PD, di fatto hanno reso la politica sempre meno attendibile.

 

E’ per questo che invitiamo gli elettori di Arezzo che si richiamano alla storia della sinistra a sostenere e votare i candidati del Partito Comunista che sono l’unica opportunità per garantire la presenza in Comune di un’autentica opposizione, decisamente alternativa al PD e al Centrodestra.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

1.00