Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Il Festival del territorio ospita la comicità di Paolo Migone

Il Festival del territorio ospita la comicità di Paolo Migone

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il Festival del territorio ospita la comicità di Paolo Migone

Serate a base di musica dal vivo, improvvisazione teatrale e risate

 

E’ ormai in fase di definizione l’intenso programma del Festival del territorio, che si terrà ad Arezzo, al Parco di Villa Severi, da martedì 2 a domenica 7 giugno. Un programma che spazierà dagli eventi per bambini, in collaborazione con la Lilt, all’attività fisica, con le lezioni e le dimostrazioni delle palestre Four Fitness e Space.

Per quanto riguarda la “prima serata”, come si dice in gergo televisivo, ecco chi saranno i protagonisti.

-          Martedì 2 giugno alle 21, HOP! presenta “Joe Delirio Vinyl set” (BoogieWoogie-Rockabilly-Doo, Wop-Country Music-Rhythm and Blues), con truccatrici e parrucchiere, per un total look anni '50!

-          Mercoledì 3 giugno alle 21,30 sarà il momento del teatro con “Improvisti”, spettacolo di improvvisazione teatrale di Areamista, basato interamente su indicazioni del pubblico.

-          Giovedì 4 giugno, serata di musica dal vivo a partire dalle 21 con “Ego”, “Roxo” e “Samcro”.

-          Venerdì 5 giugno ancora musica live con le band “Il ballo dell’orso”, “Surfing Monkeys”, “Nordest 171” e “Stalkers”.

-          Sabato 6 giugno invece sarà tutto da ridere. Dalle 21.30, Chimera Arezzo Cabaret, con Paolo Migone, direttamente da Zelig, e l’aretinissimo Trio Progildan.

-          La chiusura del Festival, domenica 7 giugno, sarà affidata al Liceo Musicale Petrarca con una serata di musica live. Una piccola chicca che intende valorizzare i giovani aretini che studiano musica.

 

“Tutti questi eventi del Festival del territorio sono ad ingresso gratuito – spiega Andrea Riccioli, presidente dell’associazione Ideare –  Ci piace che il Festival sia per tutti e soprattutto a misura di famiglie. Vorrei sottolineare che la nostra iniziativa vuol essere una vetrina per ciò che gli aretini sanno fare, una cassa di risonanza per le nostre eccellenze. Non a caso abbiamo selezionato alcune delle migliori sagre del territorio per la parte della gastronomia. Il chilometro zero è per noi il filo rosso che unisce le varie aree del Festival del territorio, che si parli di cibo, di musica o di attività economiche o artigianali. Infatti ci sarà anche una “piazza del commercio”, dove sarà possibile vendere o esporre”. Per informazioni,  www.festivaldelterritorio.it

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0