Prima Pagina | Cronaca | L’attività di coordinamento della Polizia di Stato per la sicurezza dell’evento “OroArezzo”

L’attività di coordinamento della Polizia di Stato per la sicurezza dell’evento “OroArezzo”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L’attività di coordinamento della Polizia di Stato per la sicurezza dell’evento “OroArezzo”

 

L’attività di tutela della sicurezza dell’evento “OroArezzo”, organizzata dalla Questura di Arezzo, si è svolta durante tutta la durata della XXXVI edizione della Fiera internazionale, tenutasi dal 9 al 12 maggio. I servizi di prevenzione, peraltro, hanno interessato anche le fasi precedenti e successive alle giornate di apertura al pubblico. Durante tutto l’arco della manifestazione, in cui è stata riscontrata una notevole affluenza di visitatori, non è  stato registrato alcun momento di criticità per la sicurezza degli espositori, dei buyers e tutti i visitatori del Centro Fiere, grazie all’organizzazione dei servizi  specifici posti in essere dal Questore di Arezzo.

L’organizzazione dei servizi, accuratamente pianificata attraverso un tavolo tecnico cui hanno  partecipato tutte le Forze di Polizia, si è realizzata con un complesso sistema di vigilanza e osservazione sia con l’utilizzo di autovetture sia con pattuglie appiedate sia all’interno dei padiglioni sia all’esterno della struttura. In particolare, sono state attuate incisive azioni di controllo lungo le arterie viarie adducenti al capoluogo aretino e soprattutto nella zona adiacente alla struttura di Arezzo Fiere al fine di garantire la sicurezza del trasporto dei preziosi, peraltro di ingentissimo valore, durante le fasi di arrivo alla fiera e di ripartenza dalla stessa. Con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Toscana della Polizia di Stato e della Sezione Polizia Stradale di Arezzo è stato possibile articolare anche servizi a largo raggio con realizzazione di posti di controllo e vigilanze alle strutture ricettive.

Inoltre, nel cerchio dell’area interna alla mostra, a tutela degli “stands” degli espositori, è stata garantita la presenza costante, sia durante le ore di esposizione sia in quelle notturne di pattuglie automontate in divisa, appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri ed alla Guardia di Finanza. Peraltro, sempre all’interno, al fine di un efficiente intervento in caso di eventuale commissione di reati sono stati impiegati agenti in borghese, appartenenti agli specializzati uffici investigativi della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

L’attività svolta dalla Polizia Municipale ha permesso che il notevole afflusso di visitatori non comportasse problemi di viabilità, grazie alla predisposizione  di specifici servizi con cui si è garantito l’efficiente scorrere del traffico per tutta la durata della manifestazione.

Da rimarcare, l’attività di vigilanza privata che ha predisposto un efficiente  servizio di controllo con l’impiego di guardie giurate  ed un efficiente sistema  di videosorveglianza dell’area, specie quella del caveau.

 

Tutta la “macchina” dei servizi, in conclusione, ha permesso il sereno svolgimento dell’evento, registrando l’assenza di criticità nell’andamento dell’evento.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0