Prima Pagina | Politica società diritti | LIBERAPERTA SU ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI AREZZO

LIBERAPERTA SU ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI AREZZO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LIBERAPERTA SU ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI AREZZO

 

 

LiberAperta, associazione liberale liberista e libertaria, presente da anni sul territorio aretino con iniziative e proposte politiche, ha formulato negli scorsi mesi un articolato programma per la città di Arezzo tra i quali spiccano alcuni interventi prioritari:


1. Una cura dimagrante per l’amministrazione pubblica: RIDUZIONE DA 16 A 6 DIRIGENTI
2. Basta cattedrali nel deserto LA VERA GRANDE OPERA E’ LA MANUTENZIONE
3. Da costo a risorsa: VENDITA o RICONVERSIONE IMMEDIATA DI TUTTE LE STRUTTURE COMUNALI INUTILIZZATE
4. Abolizione dell’Assessorato alla Cultura come ‘gestore’ LARGO ALLE FONDAZIONI DI PARTECIPAZIONE O A COMMISSIONI DI STAMPO ANGLOSASSONE (Arts Commissions) con particolare focus sulla necessità di un monitoraggio delle strutture di cultura, di culto e di sport di proprietà e gestione pubblica del comune e di trasparenza nell'utilizzo e procedure di concessione delle strutture.
5. Quorum-Zero PER I REFERENDUM CITTADINI
6. Mobilità nonviolenta PER UNA CITTÀ PIÙ VERDE, LIBERA E BELLA PER TUTTI

 

LiberAperta, dopo un cammino esplorativo atto a formare una lista di area liberale non andato a buon fine, ha deciso di non presentare liste proprie. Ha tenuto fede tuttavia alla sua vocazione di think-tank di idee e proposizioni politiche.
Anche da questo lavoro intenso, sono nate da parte dei suoi ex-dirigenti, due radicali, Paolo Casalini e Angelo Rossi (rispettivamente precedente Tesorirere e Presidente) le autonome decisioni di candidarsi alle elezioni comunali.
L’Associazione è grata dell’impegno di entrambi che offre a LiberAperta l’opportunità di essere presenti nel prossimo Consiglio comunale. 
Angelo Rossi
 è candidato nella Lista OraGhinelli, per il candidato sindaco Ghinelli, mentre Paolo Casalini è candidato nella Lista PD per Bracciali sindaco; questa collocazione su fronti opposti non è indice di una divisione all'interno dell'associazione bensì il segnale della ricchezza della politica radicale, che ha sempre portato avanti la strategia di promuovere accordi con tutti su obiettivi comuni. Siamo certi che ambedue i candidati sapranno rappresentare al meglio i punti programmatici indicati, con i valori aggiunti della difesa della legalità, della trasparenza e dei diritti, che caratterizzano la politica radicale.


Giusi Nibbi, Presidente LiberAperta


Contatti: Liberaperta – Associazione libertaria e liberale – Arezzo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0