Prima Pagina | Politica società diritti | La “Buona Scuola” di Renzi al Liceo Musicale di Arezzo. M5S a fianco di studenti ed insegnanti

La “Buona Scuola” di Renzi al Liceo Musicale di Arezzo. M5S a fianco di studenti ed insegnanti

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La “Buona Scuola” di Renzi al Liceo Musicale di Arezzo. M5S a fianco di studenti ed insegnanti

Da anni, giorno dopo giorno, assistiamo allo smantellamento del sistema Istruzione nella realtà quotidiana. Condizioni di precarietà pluriennale per i docenti, studenti sempre più sovente costretti ad espatriare per cercare un ruolo adeguato al proprio percorso professionale.

 

Ad Arezzo, la preoccupazione e l’amarezza per il lungo precariato di alcuni docenti del Liceo Musicale si sono aggravate in seguito alla scelta prevista dal progetto della Buona Scuola di Renzi di immettere in ruolo esclusivamente i docenti inseriti nelle Graduatorie Ad Esaurimento (GAE). Non essendo mai stata creata una classe di concorso per i docenti del Liceo Musicale, non esiste una GAE specifica, ma solamente quella creata per l’Educazione musicale nei vecchi corsi Magistrali alla quale sono stati abbinati provvisoriamente i contratti negli ultimi cinque anni. Solo una parte dei docenti è inserita in questa GAE, il rischio è che alcuni rimangano esclusi dal ruolo, che altri vengano assunti in differenti classi di concorso.

Il Liceo Classico Musicale Francesco Petrarca, dal 1984, ha garantito agli studenti che lo hanno scelto la possibilità di intraprendere un percorso analogo a quello del Conservatorio, supplendo alla mancanza di tale istituzione in città e provincia.

La riforma della scuola del Governo, la "buona scuola" di Renzi tanto buona non è.

La portavoce M5S in Parlamento Silvia Chimienti porta all’attenzione gli effetti in sintesi della riforma voluta dal Governo: 50mila assunzioni a settembre anziché 150mila (le altre 50mila FORSE nel 2016) quindi un terzo di quelle promesse e semplice copertura del turn over; II FASCIA d’istituto calpestata e dimenticata (“a malincuore dovranno fare il concorso”) con conseguenti classi di concorso scoperte il prossimo settembre; III FASCIA neppure menzionata; chiamata diretta dei docenti da parte dei presidi capo-azienda; detrazioni fiscali per chi iscrive i figli alle paritarie.

Siamo preoccupati all'idea che saranno conferiti più poteri ai dirigenti, che diventeranno sempre più 'manager'. La possibilità di assumere e licenziare i docenti dell'organico funzionale attribuirà loro un potere enorme all'interno della scuola, e non ci è dato sapere quali sono i confini di queste loro nuove prerogative.

Anche il ricorso a forme di finanziamento da parte di privati agli istituti scolastici convince poco. Gli investimenti di imprese e fondi privati potrebbero creare delle storture nel sistema, con istituti di serie A e istituti di serie B.

Il piano di assunzione degli insegnanti precari è confuso e di parte, soprattutto senza coperture e rischia di trasformarsi in un altro clamoroso bluff. Per non parlare della famigerata questione dei "Quota 96", che continua a rimanere irrisolta, con circa quattromila insegnanti, presi in giro prima dalla riforma Fornero e poi ad agosto dal Ministro Madia.

Una buona scuola deve essere equa, solidale ed inclusiva e deve riconoscere il diritto allo studio per tutti, ma di tutto ciò nella "buona scuola" di Renzi non c'è traccia.

Nel caso del Liceo Musicale aretino, durante trentuno anni lo Stato non ha mai ovviato all’illegittimità di una reiterazione pluridecennale dei contratti dei docenti che hanno occupato tali posti senza soluzione di continuità dall’anno scolastico 2000/2001, né ha provveduto a creare classi di concorso o ad espletare procedure concorsuali in presenza di esigenze permanenti e durevoli, neppure nel passaggio da sperimentazione a ordinamento del Liceo Musicale.

Il MoVimento 5 Stelle di Arezzo sostiene gli scioperi del ‪#‎24aprile e ‪#‎5maggio per dire un NO corale al ddl Buona Scuola di Renzi e Confindustria, siamo a fianco degli studenti e dei docenti palesemente danneggiati dalla riforma della scuola del Governo.

 

MoVimento 5 Stelle Arezzo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00