Prima Pagina | Politica società diritti | Arriva Enrico Rossi, Flashmob di Sì - Toscana a Sinistra di fronte all'ospedale di Arezzo

Arriva Enrico Rossi, Flashmob di Sì - Toscana a Sinistra di fronte all'ospedale di Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arriva Enrico Rossi, Flashmob di Sì - Toscana a Sinistra di fronte all'ospedale di Arezzo
 
 
La visita elettorale di Enrico Rossi nella provincia di Arezzo è lo spunto per il comitato locale di Sì - Toscana a sinistra per un flashmob di fronte all'ospedale. Gli attivisti hanno inscenato un tiro alla fune tra sanità pubblica, quella che sostiene Sì - Toscana a Sinistra e sanità privata, quella verso cui sta procedendo la Giunta Rossi. Da una parte presidi territoriali, cure per tutti e liste d'attesa più brevi, dall'altra lobby sanitarie, aumenti del ticket e licenziamenti. 
 
"La Giunta Rossi procede a tappe forzate verso la privatizzazione dei servizi sanitari - spiega Paolo Pezzati, candidato al Consiglio Regionale per Sì - Toscana a Sinistra -. Noi diciamo sì una sanità di qualità per tutti e su tutti i territori. La priorità della politica deve essere la salute e la tutela del cittadino, Arezzo si è impegnata per prima contro la controriforma sanitaria di Rossi, un atto scellerato che smantella il servizio sanitario nei nostri territori".
 
Ha partecipato al flashmob anche il candidato a Sindaco di Arezzo per Insieme Possiamo, Gianni Mori.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00