Prima Pagina | Politica società diritti | COMUNE E U.S. AREZZO: QUALCOSA DI PIU’ DI UNA FIGURACCIA

COMUNE E U.S. AREZZO: QUALCOSA DI PIU’ DI UNA FIGURACCIA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
COMUNE E U.S. AREZZO: QUALCOSA DI PIU’ DI UNA FIGURACCIA
 
“La figuraccia dell’amministrazione comunale uscente con U.S. Arezzo e tifosi amaranto è qualcosa di più di una brutta figura. Dimostra l’approssimazione di governo con cui l’esecutivo in carica ha operato in tutti i settori della vita cittadina in questi anni;  indica la superficialità con cui la cosiddetta nuova stagione, erede della vecchia, continuerà ad operare, se vince il centrosinistra di Bracciali”. Non usa mezzi termini Alleanza per Arezzo-Fd’I AN: “E’inaccettabile il risvolto di lana caprina,  rappresentato dal balletto di cifre rendicontate dall’assessore allo Sport alla meno peggio, soldi pubblici mai visti da U.S.Arezzo a detta del presidente Mauro Ferretti, almeno da quando c’è lui. Desta non poche perplessità l’improvvisa marea di rimedi  in extremis prospettati da Francesco Romizi alla dirigenza amaranto, in cerca di un campo in cui poter allenare la squadra, in tempo per la nuova stagione di Lega Pro. Un’abbondanza che sa tanto di espediente elettoralistico. Tanto per dirne una: Villa Severi è una soluzione tecnicamente impraticabile, se la squadra amaranto punta ai traguardi prefigurati dalla dirigenza e sperati dai tifosi.”. Come la figuraccia va al di là di una brutta figura, secondo Alleanza per Arezzo-Fd’I AN la conseguenza va ben al di là delle ricadute  sull’ambiente amaranto: “Lo smacco di un’ U.S. Arezzo costretta, obtorto collo, a trasferire gli allenamenti della squadra a Castiglion Fiorentino equivale  per Arezzo a non avere più un altro tassello¸ significativo, della sua identità di città capoluogo. Qualunque sia la gerarchia conferita dal Centrosinistra a una simile  eventualità, noi di Alleanza per Arezzo-Fd’I AN e il candidato a sindaco Alessandro Ghinelli non siamo disponibili a relegarla in fondo nella scala delle priorità. La ricostruzione di una centralità degna di Arezzo ci impone anche questa, tra innumerevoli altre precedenze, come preciso impegno di governo. Non di chiacchiere. ”. Su questa scia Alleanza per Arezzo-Fd’I AN “si sente in dovere di ringraziare la disponibilità del sindaco di Castiglion Fiorentino, contrariamente alle velate allusioni dell’Assessore allo Sport comunale di Arezzo. Francesco Romizi, più interessato a sottolineare, strumentalmente, la veste di Mario Agnelli, anche dirigente amaranto, ha volutamente mortificato il prezioso contributo dato da questi, come Primo Cittadino del Comune a noi limitrofo, onde evitare una forzosa delocalizzazione degli allenamenti della squadra amaranto a una distanza  maggiore dalla sua sede naturale. Che è Arezzo”. L’inconcludenza di fonte pubblica è il timbro impresso dal Centrosinistra sul rapporto tra Comune e U.S. Arezzo, ad avviso di  Alleanza per Arezzo-Fd’I AN: “Sta a noi correggerlo. Oggi più di ieri, la complessità della crisi richiede per Arezzo un’amministrazione comunale in cui tanto il singolo cittadino quanto  soggetti sociali come la società di calcio cittadina  trovino un interlocutore affidabile, dal primo fino all’ultimo giorno del mandato. Noi ci candidiamo a essere questa amministrazione comunale. ”. 
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0