Prima Pagina | Cronaca | In attesa della richiesta di rinvio a giudizio per Brandi e Cesarini

In attesa della richiesta di rinvio a giudizio per Brandi e Cesarini

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
In attesa della richiesta di rinvio a giudizio per Brandi e Cesarini

La Procura della Repubblica, ha chiuso le indagini sul dissesto al Comune di Castiglion Fiorentino e di conseguenza chiede il rinvio a giudizio. Quattro le persone che hanno ricevuto l'atto che prelude all'udienza preliminare. A svolgere le indagini è stata la Guardia di Finanza. Nel gennaio 2012 era stato inviato l'avviso di garanzia a Brandi. Estranei ai fatti il segretario comunale e i revisori dei conti dell'epoca.  

Due i reati ipotizzati: il falso ideologico relativamente al bilancio 2009 e la truffa per cinque mutui contratti dal comune per finanziare dei cantieri e delle realizzazioni, ma che invece sarebbero stati dirottati su necessità correnti del municipio per scongiurare il default. 

Si tratta dell'ex sindaco Paolo Brandi, di Enrico Cesarini in qualità di assessore al bilancio all'epoca dei fatti contestati e di due funzionari.

Brandi si è dichiarato sereno: "Sarà l'occasione per fare chiarezza su ciò che veramente è successo al comune di Castiglion Fiorentino. Ho sempre agito per il bene comune".

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0