Prima Pagina | Politica società diritti | Scatta l'Operazione Bufo Bufo!

Scatta l'Operazione Bufo Bufo!

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Scatta l'Operazione Bufo Bufo!

Iniziata la campagna “salva anfibi” anche nelle strade di Arezzo e provincia.

L'innalzamento della temperatura e le piogge dei prossimi giorni risveglieranno gli Anfibi: rane, rospi e tritoni, dopo aver svernato al riparo sotto qualche pietra o nella lettiera dei boschi, iniziano le consuete migrazioni riproduttive che li porteranno nei pressi delle zone di ovodeposizione.

 

Questi luoghi sono in genere costituiti da piccole raccolte d’acqua, pozze, piccoli laghetti e acquitrini.

Tutto questo affascinante movimento naturale si svolgerebbe senza alcun problema, come è sempre stato per milioni di anni, se l’uomo non avesse negli ultimi decenni riempito il territorio di strade e altre infrastrutture a rischio per questi animali.

 

Infattisempre più spesso questi piccoli animali, che costituiscono un importantissimo e insostituibile anello del nostro ecosistema, sono costretti ad attraversare una strada cercando di raggiungere una pozza ormai divenuta irraggiungibile: purtroppo il risultato è un’altissima mortalità di queste specieche vengono inevitabilmente investite lungo le strade prima di raggiungere le aree di riproduzione.

 

Per risolvere con un’azione concreta questo problema, il WWF organizza ormai da ben 23 anni  sul modello di altre nazioni del Nord Europa, numerosi interventi di salvataggio in varie strade intorno a Firenze e a Prato.

 

Per il secondo anno consecutivo, gli interventi del WWF, comprenderanno anche il territorio della provincia di Arezzo.

Due gruppi di attivisti: uno in Valdarno e uno nei pressi di Arezzo, cercheranno di salvare da morte certa quanti più anfibi possibili.

 

Si tratta principalmente di azioni di trasporto manuale, di predisposizione di barriere antiattraversamento lungo i tratti a rischio e, dove è possibile, della realizzazione di sottopassi e stagni alternativi.

 

Per quanto riguarda il nostro territorio, coloro che vogliono saperne di più e pensano di poter dare, insieme a tante altre persone, il loro piccolo contributo per la conservazione di queste specie, possono contattare il coordinatore della campagna di Arezzo e provincia alla e.mail:

 [email protected]

 

Vi consigliamo inoltre di consultare il nuovo Sito web: proteggereglianfibi.it che è stato realizzato grazie al contributo della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e del Comune di Campi Bisenzio.

 

Per ulteriori informazioni:  WWF Toscana - Gruppo Conservazione Anfibi - cell. 338.3994177

L’OPERAZIONE WWF ANFIBI rientra  nelle attività della Campagna WWF STOP CRIMINI DI NATURA: sito www.wwf/criminidinatura  chiunque può INFORMARSI sul fenomeno; DIFFONDERE a sua volta le informazioni e SOTTOSCRIVERE la PETIZIONESanzioni più severe contro chi uccide specie selvatiche”.

 

 

GLI  ANFIBI  HANNO  BISOGNO  ANCHE  DEL  TUO  AIUTO!

Più volontari siamo,

più animali potranno essere salvati !!!!!!!!!!!

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00