Prima Pagina | Politica società diritti | La Forza Civica di Ghinelli? No, forza opportunistica!

La Forza Civica di Ghinelli? No, forza opportunistica!

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La Forza Civica di Ghinelli?  No, forza opportunistica!

Dichiarazione di Cristina Nardone

 

 

Dietro a una furbesca pretesa di cambiare le regole del gioco politico, liberando il cittadino dal “giogo” dei partiti, si è lanciata un’idea pensando che tutti i cittadini siano stupidi !

Questa mattina leggendo la dichiarazione di Maurizio D'Ettore, abbiamo avuto la conferma di ciò che pensavamo riguardo alla tendenza partitica della lista "Officina per il rilancio di Arezzo - ORA”, che alle prossime amministrative appoggerà il candidato a sindaco Alessandro Ghinelli.

Dal nostro punto di vista, riteniamo che quest'ultimo, voglia percorrere ancora una volta la strada "SEMPLICE" che evidentemente gli dà l'illusione di ricevere consensi dentro alle urne, ma che non aiuterà affatto Arezzo nel processo di rinascita. A dati attuali, la lista “ORA” sarà appoggiata da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia, quindi sarà popolata dai "SOLITI NOTI", che negli ultimi anni sono stati comparse assenti di un gioco politico pilotato dal PD, incapaci perfino di fare una costruttiva opposizione. Senza dimenticare chi, tra gli altri sostenitori di Ghinelli sedeva nel CDA di Banca Etruria contribuendone allo sfacelo.

Una brama che spinge diversi transfugati provenienti da diversi partiti, come già successo in passato con altre liste civetta, peraltro fallendo miseramente,  a provare a raggiungere quel brandello di potere che nell’ambito dei partiti tradizionali non hanno trovato, costruendo il partito personale, su misura, camuffato da lista civica.

Si dice: basta con i partiti, votiamo le persone. Ma per farlo, e qui sta l’assurdità della cosa, di fatto si fonda un altro partito (il fatto di chiamarlo officina.. non cambia la realtà dei fatti), un altro minestrone con la protervia e l'arroganza con cui i partiti hanno fino ad oggi diretto una regia fallimentare all'interno dei loro piccoli uffici, con le loro segreterie miopi e i risultati che queste hanno conseguiti. Arezzo ha bisogno di qualcosa di più !

La lista civica "Dalle Chiacchiere alle Soluzioni" sta incontrando da settimane i cittadini aretini, che chiedono a gran voce "la rinascita" della nostra città, liberandola dalla politica e dai suoi inciuci . La nostra idea è molto chiara a riguardo: non tolleriamo più i giochi di potere, i partiti e tutti i soliti "riciclati" che popolano il consiglio comunale aretino. Vogliamo mandare “i politici a lavorare e i cittadini a governare”.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0