Prima Pagina | Politica società diritti | Volontariato: ad Arezzo continua a crescere il numero delle associazioni

Volontariato: ad Arezzo continua a crescere il numero delle associazioni

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Volontariato: ad Arezzo continua a crescere il numero delle associazioni

Obiettivo della delegazione “Far crescere la cultura del volontariato”

 

 

Arezzo, 10 febbraio 2015 -  Continua a crescere il numero di associazioni di volontariato presenti sul territorio aretino. Al 31 dicembre 2014 risultano infatti aderenti al Centro Servizi Volontariato Toscana 287 associazioni (rispetto alle 275 del 2013). E’ il dato che emerge dal bilancio del Centro Servizi che nell’anno passato ha investito sulla formazione dei volontari aretini circa 30 mila euro.

Aumenta anche la somma destinata allo sviluppo e promozione territoriale passata dagli 8.400 euro a quasi 10 mila euro. Cala invece il capitolo spesa dedicato alle iniziative di delegazione con un investimento di circa 11 mila euro.  

 

“La situazione  complessiva del volontariato in provincia di Arezzo – spiega Leonardo Rossi, presidente della delegazione Cesvot - al di là dei numeri positivi (aumento delle associazioni iscritte), non può non risentire della crisi generale:  nel senso che aumentano le richieste della società generalmente intesa nei confronti del volontariato , ma il volontariato ha meno risorse economiche per intervenire, cui non sempre può sopperire l’impegno dei singoli volontari e delle associazioni stesse.  Occorre anche aggiungere  che  nel mondo  del volontariato c’è molta preoccupazione  per il futuro del CESVOT, che in questi anni è riuscito  a rivestire un ruolo  importante  per il mondo  del volontariato, sia come  punto di riferimento  che come supporto  per le iniziative  di crescita e di formazione delle Associazioni.  Obiettivo principale della delegazione  - conclude Rossi - resta quello indicato dalla “mission” del CESVOT, cioè supportare ,orientare, aiutare la crescita delle Associazioni, formare  nuovi  volontari, creare più in generale  una “cultura del volontariato” che diventi asse portante della società e riesca anche a coinvolgere i giovani  che hanno voglia di impegnarsi. Per quanto riguarda l’evento  annuale  organizzato dalla Delegazione di Arezzo , l’edizione 2015 del festival  Italiano del Cinema Sociale  proporrà una produzione video che si realizzerà attraverso un percorso  di riflessione e ricerca rispetto ai valori che muovono l’azione volontaria.”

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0