Prima Pagina | Politica società diritti | LA MIA IDEA DI CITTA'

LA MIA IDEA DI CITTA'

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA MIA IDEA DI CITTA'

Alessandro Ghinelli all'Hotel Minerva


 
Consapevolezza, determinazione, condivisione, coraggio. Con queste quattro parole Alessandro Ghinelli ha ufficializzato la sua partecipazione alle elezioni amministrative di primavera ed ha chiesto ai presenti di sostenerlo per diventare il 12° sindaco di Arezzo. L'ufficializzazione è arrivata al termine di "OraGhinelli - La mia idea di città", convegno che si è svolto oggi all'hotel Minerva. 
 
Un'occasione importante durante la quale Alessandro Ghinelli ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco, e soprattutto ha presentato le idee portate avanti insieme ai membri dell'associazione "Ora - Officine per il rilancio di Arezzo", nata lo scorso 18 dicembre. Da qui il percorso prende quindi il via verso la costituzione di una lista civica e la stesura del programma politico. "Si tratta di spunti frutto del lavoro di persone di varia età ed estrazione che, con entusiasmo, hanno aderito alla nostra iniziativa" ha detto Ghinelli. Infatti, sono stati mostrati, attraverso moderne e funzionalissime slide, i risultati raggiunti da quattro gruppi di lavoro, che si sono concentrati su turismo, sociale, sicurezza e innovazione.  
 
Fondamentale, secondo Ghinelli, il ruolo della tecnologia, in questa campagna elettorale che sta facendo i primi passi proprio adesso, da qui la presentazione con le slide e la presentazione di due interessanti video, il primo dedicato alle straordinarie potenzialità di Arezzo, il secondo al degrado che può e deve essere combattuto, un vero e proprio crudo reality sulle brutture troppo spesso dimenticate. "La città deve essere resa innovativa - ha sottolineato Ghinelli - Serve un rapporto nuovo tra amministrazione e cittadini, in cui il comune accoglie i cittadini stessi e li ascolta". Sul punto Ghinelli ha lanciato la novità assoluta di un portale innovativo per dar voce ai cittadini. 
 
Oggi pomeriggio, quindi, è stata posata la prima pietra del programma che Alessandro Ghinelli, assieme alla sua squadra, una lista civica pura, porterà avanti, mettendo a disposizione la propria esperienza, maturata negli anni da assessore ai lavori pubblici, a consigliere di opposizione. Grande attenzione viene rivolta al turismo, considerato il punto di partenza per il rilancio della città. "Arezzo ha dei tesori inestimabili che purtroppo non vengono valorizzati, devono essere aumentate le presenze, e per questo è necessaria una programmazione seria - ha precisato il candidato - E, di certo, non gioca a nostro favore l'assenza di infrastrutture. Questo è un problema urgente, come lo è la totale mancanza di un piano della sosta e della viabilità". 

Tema caldo quello della sanità. “Serve che Arezzo rimanga ad alti livelli e che la tecnologia attualmente disponibile non sia dirottata altrove – ha sottolineato Ghinelli – per ottenere risultati tangibili occorre che l'ospedale San Donato sia eccellente e dunque appetibile”. Concetti che si sposano benissimo con le quattro parole che hanno ispirato la serata e che saranno alla base dell'intera campagna elettorale: consapevolezza, determinazione, condivisione, coraggio. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00