Prima Pagina | Cronaca | Ecco la neve! In A1 sono cominciati i problemi. Treni a lunga percorrenza in tilt.

Ecco la neve! In A1 sono cominciati i problemi. Treni a lunga percorrenza in tilt.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Dringolata in rima Dringolata in rima

Dopo aver cercato inutilmente di intuire se la quota neve fosse a 400 metri oppure a 300 o magari a 200, molti si son o svegliati sotto la neve.

 

Neve in arrivo. Tanta poesia ma anche tanti disagi. Tanta neve attesa nelle prossime ore.. Dalle 7 di questa mattina nevica su buona parte del territorio provinciale, con i mezzi spalaneve in azione per garantire la percorribilità delle strade extraurbane. Attualmente ci sono tra i 20 ed i 30 centimetri di neve sui valichi appenninici di Casentino e Valtiberina, che sono tutti transitabili con l'obbligo di catene montate o pneumatici da neve.

Operai del comune al lavoro dalle 6 di stamani

I mezzi del Comune  e delle ditte convenzionate sono entrati in azione alle 6 di questa mattina. La zona maggiormente interessata dalla neve era quella sulla direttrice del Casentino, i particolare Antria, Sitorni. E del Valdarno, in modo particolare Quarata.

Mezzi in azione anche a Palazzo del Pero e nella parte alta del centro storico nonché in viale Buozzi.

Attualmente non sono segnalate situazioni di particolare disagio.

L'allerta meteo in vigore fino alle 17 di oggi

Neve un po' su tutto il territorio provinciale, e mobilitazione immediata del sistema di protezione civile provinciale. La Provincia di Arezzo sta collaborando con il Centro Operativo per la Viabilità coordinato dalla Prefettura e si segnalano criticità notevoli sulla E45, nella quale attualmente è stato decretato il codice nero (strada chiusa), in particolare per la situazione nel versante romagnolo. Il Centro Intercomunale di Protezione Civile della Valtiberina è stato attivato nell'ambito del Piano di emergenza per l'E45 ed i volontari delle associazioni afferenti alla Consulta provinciale del volontariato sono intervenuti a supporto degli Enti Locali.  La Polizia Provinciale dalle 24 di ieri notte collabora con le altre Forze di Polizia dello Stato per la gestione dei presidi posti in corrispondenza degli svincoli della E45 garantendo anche il supporto ai veicoli presenti. Attualmente vi sono circa 30 automezzi pesanti fermi sulla corsia di marcia in località Valsavignone. L'allerta meteo moderata per neve proseguirà fino alle ore 17:00 di oggi per le zone Casentino e Valtiberina, mentre per criticità moderata per neve ed idrogeologico su tutto il restante territorio provinciale. La Sala Operativa Provinciale, presso il Servizio di Protezione Civile della Provincia di Arezzo, sta coordinando le attività dei Centri Intercomunali e del Servizio Viabilità della Provincia stessa. Dai cantonieri della Provincia è stato fornito il quadro della situazione alle ore 9, suddiviso per vallata.

CASENTINO
SITUAZIONE TRANSITABILITA' VALICHI:

Obbligo di transito con pneumatici invernali o catene montate (fondo innevato).
Passo dei Mandrioli - S R n. 71 Umbro-Casentinese - cm 50 - aperto
Loc. “La Beccia” - SP n. 208 della Verna – cm 40  - aperto
Passo della Consuma – SR n. 70 della Consuma - cm 30 - aperto
Passo della Calla - SP n. 310 del Bidente – cm 50- aperto
Passo di Croce a Mori - SP n. 556 Londa Stia – cm 40- aperto
SITUAZIONE TRANSITABILITA' STRADE:
Transito con pneumatici invernali o catene montate (fondo innevato) lungo  le seguenti strade del Casentino poste sopra gli 300 ml di quota:
SR n. 71 Umbro-Casentinese
SR. 70 della Consuma
SP n. 208  dir della Verna
S.P n. 69 dell'Eremo
S.P n. 60 di Chitignano
S.P n. 68 di Serravalle
S.P n. 67 di Camaldoli
S.P. n.62 Alto Corsalone
S.P. n.63 Val di Corezzo
SP n. 310  del Bidente
SP n. 556 Londa Stia
SP n. 72 di Lonnano e Prato alle Cogne
SP n. 70 di Montemignaio
SP n. 71 di Caiano
Al momento sta nevicando sopra gli  300 di quota. Le squadre del  Reparto zona Casentino sono impegnate per monitorare e garantire la percorribilità della rete viaria di competenza.
Verranno fatti aggiornamenti in caso di variazioni significative.
Pericolo caduta piante a causa della neve.


VALTIBERINA
SITUAZIONE TRANSITABILITA' VALICHI:


Obbligo di transito con pneumatici invernali o catene montate (fondo innevato), lungo tutte le strade  della Valtiberina poste sopra gli 300 ml di quota.
Valico di via Maggio S.R. N° 258 Marecchia  - cm 50 - aperto
Valico del Sambuco S.P. N° 50  Nuova Sestinese - cm 50 - aperto
Valico di San Cristoforo S.P. N° 49 Sestinese -  cm 40 - aperto
Passo della Spugna S.P. 51 della Spugna -  cm 40 - aperto
Valico della Pretella S.P. 52 Sestino Cà Raffaello - cm 40 - aperto
Valico di Pratieghi S.P. N° 53 Alto Marecchia – cm 40 -  aperto
Passo dello Spino S.P. N° 208 della Verna - cm 40 -  aperto
SITUAZIONE TRANSITABILITA' STRADE:
Transito con pneumatici invernali o catene montate (fondo innevato) lungo  le seguenti strade della Valtiberina poste sopra gli 300 ml di quota
S.R. n° 258 Marecchia
S.P. n° 49 Sestinese
S.P. n° 50 Nuova Sestinese
S.P. n° 51 della Spugna
S.P. n° 52 Sestino Ca' Raffaello
S.P. n° 53  Alto Marecchia
S.P. n° 54 Caprese Chiusi
Pericolo caduta piante a causa della neve.
Al momento sta nevicando lungo tutte le strade della Valtiberina poste sopra gli  300 di quota. Le squadre del  Reparto zona Valtiberina sono impegnate per monitorare e garantire la percorribilità della rete viaria di competenza.

VALDARNO

Al momento sta nevicando,  le strade sono tutte transitabili,  fondo innevato a partire da 400 mt.


VALDICHIANA
Obbligo di transito con pneumatici invernali o catene montate (su fondo innevato):
sp34 Umbro cortonese      10 cm
sp35 Val di Pierle                8-10 cm
sp38 Val di Pierle                10-15 cm
sp40 Palazzo del Pero          5 cm
sp41 della Rassinata             10 cm
Al momento sta nevicando  le strade sono tutte transitabili  fondo innevato a partire da 400 mt.

Stato del cielo e fenomeni 

Molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, più frequenti ed insistenti in mattinata sulle zone appenniniche e quelle centro-meridionali. Quota neve generalmente attorno a 400-500 metri o a quote inferiori in particolare sui settori appenninici (fino a quote di fondovalle di Mugello, alto Mugello, Casentino e Lunigiana). Nella prima parte della giornata saranno comunque possibili deboli nevicate fino a quote di pianura (attorno a 200 metri di quota) anche sulle le province di Firenze, Prato, Pistoia, Arezzo e Siena. Attenuazione dei fenomeni in serata, con ancora possibilità di deboli e locali precipitazioni in Appennino e zone meridionali.

Venti: moderati di Grecale con rinforzi fino a forti sui crinali appenninici, fascia costiera e Arcipelago. 

Mari: poco mossi sottocosta, mossi o molto mossi al largo. 

Temperature: in calo. 

La situazione sulle autostrade

Sono in atto nevicate intense sulla A1 tra Milano e Calenzano, sulla A14 Bologna-Taranto tra Bologna e Forlì, su tutta la Diramazione per Ravenna, sulla A13 Bologna-Padova tra Bologna e Ferrara nord e su tutto in nodo autostradale cittadino.

Nevica debolmente sulla A1 Milano-Napoli tra Valdarno e Fabro,m sulla A4 Milano-Brescia tra Pero e il bivio per la A21, sututta la A9 Lainate Como Chiasso, su tutta la A9 Lainate Chiasso, sulla A13 tra Ferrara nord e Villamarzana, sulla A26 tra il bivio A10 e il bivio con la Diramazione Predosa-Bettole. Per agevolare le operazioni dei mezzi antineve, è in atto il divieto temporaneo di transito per i veicoli pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate, sulla A1 in direzione di Firenze tra Milano e Calenzano, in direzione Milano tra Valdarno e Milano, su tutta la A13 Bologna-Padova, sulla A14 tra Bologna e Pesaro nei due sensi, tra Fano e Cattolica verso Bologna e su tutta la Diramazione per Ravenna.

Gli stessi veicoli pesanti vengono momentaneamente fermati sulla A1 in direzione Bologna tra Valdarno e Incisa con 4 km di coda e tra Firenze Scandicci e Firenze nord dove si sono formati 3 km di coda e ripercussioni sulla A11 con 3 km di coda verso l'A1, sulla A13 direzione Bologna tra Villamarzana e Ferrara nord, sulla A14 tra Rimini nord e Cesena nord verso Bologna.

Ai mezzi pesanti da nord (Torino-Milano) verso Firenze si consiglia di percorrere la A7 Milano-Genova, A12 Genova-Livorno e la A11 Firenze-Pisa nord o la strada statale Aurelia in direzione di Roma.

Percorso inverso per chi da sud è diretto verso nord. Sui tratti non gestiti da Autostrade per l'Italia nevica debolmente sulla A22 Brennero-Modena tra Mantova nord e il Bivio per la A1 e sulla A6 Torino-Savona tra Marene e Savona.

Autostrade per l'Italia consiglia di mettersi in viaggio solo se equipaggiati di pneumatici invernali o, in alternativa, muniti di catene a bordo, che in ogni caso devono essere sempre montate in Area di Servizio, Area di Parcheggio o piazzola di sosta.

È inoltre fondamentale informarsi prima di mettersi in viaggio sulla situazione meteo e di viabilità. 

Anche i treni in difficoltà 

Trenitalia e Rfi stanno facendo il possibile per garantire i collegamenti ferroviari messi a dura prova, questa mattina, dalle forti nevicate, in particolare sul nodo di Bologna.

Il traffico dei treni regionali - riferiscono le Fs - sta subendo ritardi medi di 60 minuti e cancellazioni. Difficoltà anche per la circolazione dei treni a media e lunga percorrenza e per i treni ad Alta Velocità, che viaggiano al momento con riduzione di velocità.

Possibili pertanto ritardi, anche consistenti, e riduzione dell'offerta di collegamenti. 

Per il trasporto pubblico al momento poche criticità

Al momento le nevicate che oggi, 6 febbraio, stanno interessando il territorio servito da Tiemme e dalle aziende ad essa aderenti (Etruria Mobilità ad Arezzo, Siena Mobilità a Siena) non stanno causando grosse criticità ai servizi di trasporto pubblico, che sono effettuati quasi tutti regolarmente, seppure con i rallentamenti dovuti ai problemi di viabilità.

La situazione, legata alle condizioni meteo, è in continua evoluzione: tutti gli aggiornamenti in tempo reale sui servizi di trasporto sono consultabili sul sito www.tiemmespa.it nelle sezioni “Notizie e aggiornamenti” e “infotraffico”. Per informazioni è inoltre possibile rivolgersi al servizio Info Mobilità chiamando l'800-922.984 da telefono fisso o l'199-168.182 da cellulare.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0