Prima Pagina | Economia e lavoro | FAI-CISL: IL 29 GENNAIO PRESIDIO DAVANTI AL TAR PER L’EX ZUCCHERIFICIO

FAI-CISL: IL 29 GENNAIO PRESIDIO DAVANTI AL TAR PER L’EX ZUCCHERIFICIO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
FAI-CISL: IL 29 GENNAIO PRESIDIO DAVANTI  AL TAR PER L’EX ZUCCHERIFICIO

Il 30 giugno 2015 decadono gli ammortizzatori e scatta il licenziamento

 

 

Arezzo - Domani, giovedì 29 gennaio, una nutrita delegazioni di lavoratori dell’ex zuccherificio di Castiglion Fiorentino effettuerà un presidio davanti al TAR a Firenze dove si terrà l’ultima udienza del ricorso presentato dalla PowerCrop relativamente al documento firmato lo scorso 7 agosto dai rappresentanti della Conferenza dei Servizi nel quale viene ribadita la contrarietà al progetto.

E’ bene ricordare, fanno sapere dalla FAI CISL di Arezzo, che il prossimo 30 giugno scadono definitivamente gli ammortizzatori dopodiché per i 34 lavoratori scatta il licenziamento.

Una situazione che si trascina dal 2006 e che ha registrato, a questo momento, una serie di promesse e tira e molla, così come ha evidenziato una inefficienza politica a tutti i livelli.

Il presidio di domani e la partecipazione alla mobilitazione di venerdì 30 davanti alla prefettura del capoluogo Toscano è un segnale che i lavoratori ex Sadam lanciano per mantenere alta l’attenzione su questa questione questione.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0