Prima Pagina | Lo Sport | Un solo successo ha caratterizzato l’ultimo week end delle giovanili amaranto.

Un solo successo ha caratterizzato l’ultimo week end delle giovanili amaranto.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Un solo successo ha caratterizzato l’ultimo week end delle giovanili amaranto.

Si tratta comunque di una vittoria di peso quella degli allievi nazionali che in casa hanno superato per 2 a 1 il Catanzaro , squadra di alta classifica, dando continuità ad un trend che nelle ultime  tre partite li ha visti vittoriosi in due occasioni. Decisamente negativo il momento della Berretti che subisce la terza sconfitta consecutiva in casa della Spal senza colpo ferire mentre i giovanissimi nazionali hanno perso in casa con il Cagliari in un confronto dove comunque hanno fatto vedere dei miglioramenti. Decisamente negativo il pareggio interno per 2 a 2 degli allievi regionali con l’Archiiano che riesce a raggiungere gli amaranto grazie a due reti segnate negli ultimi due minuti di gara. Sfortunata prova dei giovanissimi regionali che perdono di misura in casa del Valdarno creando numerose occasioni da rete. Nei provinciali pareggio esterno a reti inviolate dei giovanissimi a Castiglion Fiorentino e sconfitta interna degli esordienti B con i pari età viola. Ecco in sintesi quanto accaduto:

BERRETTI

SPAL: Ranieri, Nava, Milan, Atzori, Laquaglia, Sorrentino, Farina, Curci, Rossetti, Scarpi (1’st Ambrosini), Raspadori (26’st Mantovani)

A disposizione: Pelati, Merighi, De Martino, Pivelli, Belforte

All. Varricchio

AREZZO: Garbinesi, Guizzunti (22’st Arapi), Galantini, Magara, Protei, Vedovini, Bucaletti, D’Abbrunzo, Rossi, Gerardini (20’ st Cacioppini), Mattesini

A disposizione: Maffetti, Fragalà

All. Andrea Sussi

Arbitro: D.Xhafa sez. Ravenna

1° Assistente: L.Cola sez. Ravenna

2° Assistente: S.Xhafa sez. Ravenna

Reti: Scarpi (8’pt), Curci (18’ e 38’ st.), D’Abbrunzo (23’st)

NOTE: Nava espulso 44’pt

FERRARA – Terza sconfitta consecutiva per la formazione Berretti dell’Arezzo che anche con la Spal esce battuta nettamente con il punteggio di 3 a 1. La formazione di mister Sussi non è stata mai in partita evidenziando una involuzione di gioco e di ritmo incredibile che conferma i brutti segnali già emersi in occasioni delle due precedenti sfide dopo la pausa natalizia?. Problemi di carattere, tecnici o fisici? Difficile poter dare una risposta certa ma quando non si può disporre di uomini del calibro di Matulevicius (indisponibile), Franchi (squalificato) e Vitiello ormai perso definitivamente perché trasferito al Poggibonsi, è probabile che si paghino dazi piuttosto concreti anche in considerazione del fatto che questa compagine, prima del ripescaggio in serie C dell’Arezzo, avrebbe dovuto partecipare al campionato juniores nazionale. Quanto è stato fatto sino ad ora da mister Sussi è decisamente al di sopra delle più rosee aspettative ma se ci si esaltava quando c’erano stati gli otto risultati utili consecutivi, non ci si può certo abbattere quando si va incontro ad un periodo negativo. “Importante è capire quale è la cosa da rimediare – dichiara mister Sussi – e porvi rimedio attraverso gli allenamenti e l’abnegazione. Non bisogna pensare di essere arrivati perché è la volta che si paga dazio come in questo caso con la Spal. Serve mantenere quell’umiltà che ha caratterizzato il nostro miglior momento stagionale ma sono fiducioso che sapremo risollevarci  da questo momento difficile. Tornando alla partita la prima rete della Spal è arrivata all’8’ con Scarpi, abile nello sfruttare un cross proveniente dalla sinistra da parte di Farina e a mettere la sfera alle spalle di Garbinesi. Il raddoppio al 18’ con una punizione di Scarpi che trova  pronto Curci ad effettuare la deviazione vincente. Si va al riposo con i locali in vantaggio per due a zero ma  ridotti in dieci per l’espulsione di Nava al 44’ del primo tempo. L’Arezzo prende coraggio ed al 23 accorcia le distanze con D’Abbrunzo. Una azione tutta di prima con Galantini che lancia sulla destra Mattesini che di prima intenzione mette D’Abbrunzo in condizione di battere Ranieri. Nel recupero arriva il terzo sigillo della Spal sempre con Curci che beffa un Arezzo sbilanciato in avanti nel tentativo di pareggiare.

ALLIEVI NAZIONALI

AREZZO: Maffetti, Barellini, Brunetti, Gallorini, Minocci, Testi, Rampelli (36’st Lombardi), Salvestroni, Iacuzio (40’st Celli), Squarcia, Rufini

A disposizione: Fosca, Zammuto, Santibacci, Benucci, Romagnoli, Capogna

All. Alessandro Violetti

CATANZARO: Spano, Grano (14’st Coluzza), Rocca, Campagna,Ricci (22’st Bubba), Veralbi (24’pt Lagana), Tassone, Talotta, Greco (9’st Prestinige), Tedesco, Cotroneo (22’st Vitelli)

A disposizione: Ferrarelli, Coluzza, Crupi, Papello, Barbosa

All. Giuseppe Teti

Arbitro: sig. Andrea Turzi sez. Valdarno

1° Assistente: sig. Cristian Pepi sez. Firenze

2° Assistente: sig. Mattia Francesco Capanni sez. Firenze

RETI: Iacuzio (23’pt rig.), Tassone (29’pt), Squarcia (5’st)

NOTE: Espulso Spano per fallo da ultimo uomo 22’pt

AREZZO – La squadra allievi nazionali dell’Arezzo conferma di stare attraversando un buon momento di forma e supera in casa al Villaggio Amaranto il Catanzaro per 2 a 1. Un successo decisamente importante ed ottenuto a spese di una delle compagini più forti del torneo, salita ad Arezzo per centrare l’intera posta in palio. La partita è stata bella e combattuta anche se i giallorossi calabresi hanno dovuto giocare in dieci a partire dal 23’del primo tempo per l’espulsione del proprio portiere per fallo da ultimo uomo compiuto ai danni di Scarpelli. Una decisione che è stata  fortemente contestata dagli ospiti ma ineccepibile perché Rampelli, giunto a tu per tu con l’estremo difensore è stato fermato irregolarmente e di conseguenza ne è derivata l’espulsione del portiere ed il conseguente calcio di rigore trasformato con grande freddezza e precisione da Iacuzio (decisamente positiva la sua prestazione come prima punta). Tutto finito? Assolutamente no perché dopo appena sei minuti il Catanzaro riesce a pareggiare con Tassone,  abile nel riuscire a finalizzare il lancio nei suoi confronti di Tedesco che lo mette a tu per tu con il portiere che beffa con un perfetto diagonale. La prima frazione di gioco si caratterizza quindi con continui fraseggi nella zona centrale del campo e con lanci in profondità senza troppo costrutto. L’Arezzo comunque dimostra di essere squadra rocciosa e decisa a lottare su ogni pallone nel tentativo di portare a casa l’intera posta in palio. E gli amaranto, nella ripresa, dopo appena 5’ passano di nuovo in vantaggio  grazie ad una bella azione tutta in velocità che spiazza la difesa calabrese. Iacuzio si libera bene sulla fascia sinistra ed entra in area effettuando poi un assist (quasi un rigore in velocità) per l’accorrente Squarcia che manda il pallone alle spalle di Lagano sancendo così un a prestazione decisamente positiva da parte sua e di tutta la squadra. Altra grossa opportunità per incrementare ulteriormente il bottino gli amaranto se la creano al 17’. Squarcia esce bene sulla fascia destra e mette Iacuzio a tu per tu con il portiere ma l’attaccante controlla male il pallone e così l’estremo difensore evita il gol senza particolari apprensioni.

GIOVANISSIMI NAZIONALI

AREZZO: Mileo, Duri, Franchi, Fata, Parlangeli, Vicidomini, Regoli, Sensitivi (28’st Hoxha), Banelli (8’st Scarpini), Gerardini (22’st Cirigliano), Aramini (22’st Marigliano)

All. David Obligis

CAGLIARI: Dabia, Nicotra, Pitzalis, Sau, Serra, Capra, Fini, Aly (24’st Desole), Gagliano, Biancu (22’st Balloi) Porru

A disposizione: Biancu, Idrissi, Vincis

All. Giorgio Melis

Arbitro: sig. Lorenzo Serboli sez. Valdarno

RETI: Gagliano (21’pt), Sau (35’pt), Biancu (17’pt), Capra (19’st)

AREZZO – La squadra giovanissimi nazionali dell’Arezzo perde l’incontro casalingo con il Cagliari per 4 a 0. Una sconfitta che è troppo pesante per quanto si è visto sul terreno di gioco dove i sardi hanno sicuramente meritato il vantaggio ma non con un punteggio  così tondo. La partita nasce subito con cattivi presagi per la squadra di David Obligis che all’ultimo momento deve rinunciare al portiere titolare ed a Ricci oltre che a Mucciarelli alle prese con uno stop di natura muscolare che lo terrà lontano dal campo almeno per altre due settimane. Da segnalare inoltre che la squadra è scesa sul terreno di gioco fortemente provata per la morte prematura del babbo dell’attaccante Marco Ricci al quale avrebbe voluto dedicare anche un minuto di raccoglimento prima dell’inizio ma il direttore di gara ha declinato l’invito dicendo che avrebbe dovuto essere autorizzato dalla federazione (ancora una volta la stupida burocrazia prevale sul buon senso). I ragazzi però sono scesi in campo fortemente motivati ed hanno disputato una buona prestazione giocando a tratti anche un buon calcio a dimostrazione di una crescita dei singoli e della squadra che lascia ben sperare in prospettiva.  Il Cagliari riesce a decidere l’incontro a proprio favore in virtù di una  maggiore prestanza fisica dei suoi giocatori ma anche di un cinismo incredibile che consente di capitalizzare al massimo le uniche azioni da rete capitate.

ALLIEVI REGIONALI

AREZZO F.A. : Becattini, Panozzi, Peruzzi, Ricci, Zanfir, Pazzaglia, Municchi (35’st Rosi), Broetto, Daci, Martini (30’st Censini), Grottola (12’st Aldi)

All. Paolo Tirinnanzi

VIRTUS ARCHIANO: Conti, Desimone, Barretta, Marseglia, Vitale, Mulinacci, Loppi, Goretti (36’st Loppi), Goria (26’st Donoris), Rausse, Cresci

A disposizione: Moneti, Rubino

All. Cristiano Romualdo

Arbitro: Gulio Iannello sez. Valdarno

RETI: Broetto (38’pt), Municchi (32’st), Vitale (37’st), Loppi (39’st)

NOTE: Espulsi Loppi e Martini

AREZZO- Chi è causa del suo mal pianga se stesso, recita testualmente un vecchio detto popolare che calza alla perfezione per quanto è successo alla squadra allievi regionali amaranto nella sfida tra le ultime della classe terminata in parità (2 a 2). Un risultato che la squadra casentinese riesce a raddrizzare negli ultimi minuti dopo che aveva subito le reti amaranto di Broetto al 38’ del primo tempo e di Municchi al 32’ della ripresa. I giochi sembravano fatti ma l’Archiano dimezzava le distanze al 37’ della ripresa con Vitale e pareggiava poi due minuti dopo con una punizione di Loppi che trovava impreparato Becattini.  Una partita davvero amara per la squadra di Paolo Tirinnanzi che nel corso dell’incontro , nonostante le innumerevoli assenze, era riuscita a creare tantissime azioni da rete dominando gli avversari ma sprecando troppo in fase conclusiva. Bella sicuramente la prima realizzazione opera di Broetto  che sulla respinta di pugno di Conti, da fuori area ribadiva il pallone in rete con un pallonetto chirurgico. Dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo, l’Arezzo nella ripresa , specialmente nella prima parte, ha badato a controllare il gioco con l’Archianao che cercava vanamente di modificare il risultato. Al 32’ arrivava così il raddoppio dell’Arezzo con Municchi che era pronto a ribadire in rete un perfetto assist di Aldi. Tutto sembrava ormai fatto ma l’Archiano al 37’ accorciava inaspettatamente con Vitale che colpiva al volo un pallone che scendeva in verticale in area beffando Becattini. Neppure il tempo di rimettere il pallone al centro che arrivava il pareggio grazie ad una punizione trasformata da Loppi che coglieva leggermente impreparato il portiere amaranto.

GIOVANISSIMI REGIONALI

VALDARNO:  Tognaccini, Bardi, Berti, Grazzini,  Bicari, Pampaloni,  Baldini, Meli, Olteanu, Molinu, Bianchi

A disposizione :  Nepi,  Bonchi, Piazzesi, Massa, Soldi, Masini, Iljazi

All. Francesco Di Caterino

AREZZO F.A. :  Onali,  Baglioni, Malentacca, Caneschi, Laccu,  Rovetini, Marraghini, Rossi, Samake,  Bindi, Capaccioli

A disposizione: Magi,  Nocentini, Villani, Amatucci,  Polvani

All. Tommaso Nardin

INCISA - Cammino che si fa sempre più difficile per i giovanissimi regionali dell ‘Arezzo superati in trasferta dal Valdarno per 1 a 0 . Si tratta di un’ altra sconfitta che lascia l’ amaro in bocca per come e' andata la partita dove i ragazzi di Nardin meritavano perlomeno il pari. Da segnalare le numerose assenze tra cui quelle dell’ultima ora  di Canapini e di capitan Castiglia per influenza. Primo tempo meglio i locali che trovano la rete al 10’  del primo tempo grazie anche ad una indecisione del reparto difensivo sfruttata a dovere da  Olteanu. Nella ripresa gli amaranto prendono in mano il pallino del gioco e cercano e meriterebbero il pari. Due sono le occasioni che capitano a  Marraghini con due calci di punizione che finisco uno di poco a lato ed un altro alto di pochi cm sopra la traversa. Altra opportunità  per Amatucci che conclude di poco a lato dopo una bella azione collettiva. Nei minuti di recupero arriva anche  la traversa di Polvani che raccoglie un cross basso di Marraghini e con il sinistro impatta sul montante alto.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI

CASTIGLIONESE : Salvietti M., Angori, Salvietti L.,Bassini, Gallorini,Tanganelli,Marsupini, Mancini, Agati, Falah, Milighetti,

 A disposizione : Marianelli , Renzolini, Maloku, Feliciani, Cerini

AREZZO F.A. : Albiani , Bernabei L., Andreani, Sorbini (20’ Fanini), Nocentini, Salvi, Rodriguez , Calussi , Samake, Cerciello (55’ Feri) , Peruzzi

A disposizione : Fabbri, Rauti, Sassoli

All. Valerio Zampina

Arbitro:  Sig Cristian Italiè di Arezzo

CASTIGLION FIORENTINO -  Ancora un’ ottima prestazione dei giovani ragazzi amaranto di mister Zampina che riprendono dopo più di un mese il campionato con la prima giornata di ritorno sul campo della Spiaggina a Castiglion Fiorentino e strappano un più che  meritato pareggio, che addirittura sembra stretto, viste le tante occasioni avute contro una diretta rivale,  la Castiglionese, che resta così distanziata di un punto in classifica. La squadra deve rinunziare a diversi elementi della rosa (Sassoli, Sennati, Occhini, Giusti) per malanni  di stagione ed infortuni, e si presenta con solo quattro  uomini in panchina. Nonostante ciò,  anche con elementi praticamente al debutto ( Fanini , Peruzzi) dimostra di aver trovato equilibri e schemi per poter contrastare qualunque squadra avversaria. L’avvio di partita è abbastanza equilibrato con la formazione di casa che si dimostra sterile nel possesso di palla senza mai impensierire la porta di Albiani . La squadra amaranto, invece,  nelle occasioni in cui si avvicina all’area avversaria è sempre estremamente pericolosa . Grazie all’ottima regia di Calussi e Salvi, alle incursioni sulle fasce di Rodriguez e Cerciello, ai movimenti di Nocentini e Samake, fioccano le occasioni per passare in vantaggio ma il risultato non si modifica e la partita termina a reti inviolate.

ESORDIENTI B

AREZZO : Lettini, Bunghes, Cangi, Lodolo, Marchi, Senaj, Stanganini, Valdambrini, Novatori

A disposizione: Poggiaroni, Marsicano, Dumbrava, Cazzavacca 
All. Marchi-Tuti

CASTIGLIONESE: Francoia, Amatucci, Viciani, Menci, Gasparri, Sodero, Maloku, Tanganelli, Ghezzi

A disposizione: Buffetti, Sinani, Rossi 
All: Bertocci

Arezzo - Castiglionese 0-5 
1 ° tempo 0-1 
2 ° tempo 0-2 
3 ° tempo 0-2 
Marcatori : aut Bunghes  4 Maloku

AREZZO – La squadra esordienti B dell’Arezzo perde per 5 a 0 il derby con la Castiglionese che anche in questa occasione dimostra di essere la dominatrice di questa categoria inanellando il quindicesimo successo stagionale a fronte di un solo pareggio e nessuna sconfitta. Dal risultato finale di 5 a 0 per l'ottima squadra Castiglionese si potrebbe dire che la partita sia stata a senso unico, ma il risultato inganna per come sono andate effettivamente le cose.
Nel primo tempo la partita è stata equilibrata e ci sono state occasioni per entrambe le squadre che hanno fatto vedere anche un ottimo gioco. Il gol dell'uno a zero è arrivato a pochissimi minuti dalla fine per una sfortunata deviazione si testa di Bunghes   su un calcio d'angolo battuto da Sodero. 
Anche il secondo tempo è sulla falsa riga del primo tempo i due gol della Castiglionese vengono entrambi segnati da Maloku, un killer micidiale che riesce a beffare i difensori amaranto regalando il successo parziale ai propri colori.
Nel terzo tempo la Castiglionese ha giocato meglio  e creato di più degli amaranto e ha trovato altre due  reti con Maloku autore di un poker.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0