Prima Pagina | Politica società diritti | In Grecia, come ad Arezzo, rompiamo la catena dell'austerità.

In Grecia, come ad Arezzo, rompiamo la catena dell'austerità.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
In Grecia, come ad Arezzo, rompiamo la catena dell'austerità.
 

Salutiamo con gioia la larga vittoria di Syriza. E' un giorno storico. E' un giorno storico per il popolo greco, primo in Europa a rompere il giogo dell'austerità. E' un giorno storico per tutti quelli che hanno la speranza di rompere per davvero con l'Europa dei trattati liberali, unica soluzione per chi vuole rifondare l'Europa del progresso umano, dei popoli, solidale. E' un giorno storico per l'altra sinistra, quella testarda, quella vera, che va ostinatamente in direzione contraria e che vede così concretizzarsi la sua proposta di formare maggioranze e di governare con tutti quelli che vogliono rompere con il vecchio mondo, quello della finta sinistra (tipo il PD) dei liberali di destra, dei social liberali...

La vittoria di Syriza ci apre la strada: adesso tocca a noi riprendere lo slancio e l'energia esplosi così fragorosamente in Grecia e portarli ad Arezzo, per sconvolgere le grigie previsioni di una campagna elettorale che le "belle anime" - il Bracciali con il suo codazzo di stampelle, sia a destra che a (pseudo) sinistra - danno già per scritta...Insieme possiamo scrivere un futuro diverso e migliore per la città, il lavoro, i diritti, i beni comuni!

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00