Prima Pagina | Lo Sport | Piove sul bagnato...

Piove sul bagnato...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Piove sul bagnato...

Settimana decisamente negativa per le formazioni giovanili dell’Arezzo che escono tutte sconfitte dall’ultimo turno di campionato. Ecco in sintesi quanto accaduto:

 

BERRETTI

AREZZO: Garbinesi, Guizzunti, Galantini, D’Abbrunzo, Fragalà, Vedovini, Bucaletti, Rossi (18’st Boccadoro), Gerardini, Franchi, Mattesini L.

A disposizione: Arapi, Cacioppini

All. Andrea Sussi

SANTARCANGELO: Cottignoli, Gnoli, Mastini (1’st Santoni), Magnani, Foschi, Dosio, Bajrami, Facondini (28’st Rosa), Di Filippo (Zangoli (1’st), Boschetti, Pari

A disposizione: Neri, Dadi, Baroncini

All.Luca Fusi

Arbitro: sig. Francesco Conti sez. Firenze

1° Assistente: sig.Marco Matera sez. Siena

2° Assistente: sig. Alberto Kasollari sez. Siena

RETI: Boschetti (7’pt); Bucaletti (17’ st), Bajrami (23’st), Rosa (38’st) Bucaletti (41 st rig.)

Note: Espulso Franchi 44’st per doppia ammonizione

AREZZO – Il Santarcangelo è la bestia nera della Berretti amaranto. Come nella gara di andata, anche nel ritorno la squadra romagnola è riuscita a prevalere vincendo per 3 a 2 . La partita è nata male per l’Arezzo che in un solo colpo ha dovuto rinunciare alle prestazioni di Protei, Magara, Matulevicus, Truschi e , se si vuole anche all’apporto di Vitiello passato la scorsa settimana al Poggibonsi. Nonostante queste defezioni, sulla carta c’erano tutte le premesse per fare bene ma, nonostante i buoni propositi, i ragazzi di Andrea Sussi non sono riusciti a trovare il bandolo della matassa compiendo poi alcuni errori difensivi che sono stati fatali ai fini del risultato che gli ospiti hanno legittimato grazie ad una prestazione molto pratica ed in virtù di una buon fraseggio nella zona centrale del campo ed anche grazie alla velocità dei suoi attaccanti. Per la verità, anche sulla base di quanto si è visto sul terreno di gioco, il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio ma nel calcio quello che conta sono le reti e purtroppo gli amaranto non sono riusciti a capitalizzare al meglio le proprie potenzialità nonostante la verve di un Bucaletti mai domo ed autore di una doppietta che lo porta sempre più a rinsaldare la sua posizione sul trono dei bomber. Una sconfitta interna che capita subito dopo la goleada subita a Bassano e che indica come la squadra non stia attraversando un buon momento dopo la sosta natalizia.In sostanza il girone di ritorno inizia come quello di andata ma la speranza è  che strada facendo gli amaranto tornino a brillare.

ALLIEVI NAZIONALI

BARLETTA: Plamiammura, D’Assisi, Lisi, Amoruso, Guiela, Ludovico, Rizzi, Cippi, Pappapico, Morra, Barone

A disposizione: Coratella, Colella, Sasso, Addario, Daddato, Camporeale, Chiapparino, Del Vino

All.Di Domenico

AREZZO: Fosca, Minocci, Brunetti, Gallorini, Zammuto, Testi, Rampelli, Salvestroni, Romagnoli, Benucci, Iacuzio

A disposizione: Maffetti, Barellini, Lombardi,  Capogna, Rufini, Celli, Grillo

All. Alessandro Violetti

Arbitro: sig. Luigi Carella sez. Bari

1° Assistente: sig. Federico Favilla sez. Foggia

2° Assistente : sig. Benedetto Di Risio sez. Foggia

RETI: Morra (30’st)

BARLETTA – La squadra allievi nazionali dell’Arezzo esce sconfitta con il minimo scarto  dalla trasferta di Barletta. Il risultato a favore dei padroni di casa matura al 30’del secondo tempo grazie ad un errore commesso dal portiere amaranto  Maffetti (subentrato a Fosca) e sfruttato a dovere da Morra. In pratica sugli sviluppi di un calcio d’angolo l’estremo difensore si lascia sfuggire il pallone che termina proprio a ridosso di Morra che tira a botta sicura. Una vera disdetta per i ragazzi di mister Violetti che sicuramente, per le azioni create specialmente nella prima frazione di gioco, avrebbero meritato di uscire indenni da questa sfida. L’Arezzo  pur uscito sconfitto da questo confronto, ha tenuto testa ai blasonati avversari dimostrando che il processo di crescita al quale mirava la società , è ben avviato e che sicuramente esistono i presupposti giusti per riuscire a breve scadenza ad ottenere anche buoni risultati.

GIOVANISSIMI NAZIONALI

AREZZO: Viroli , Duri, Vicidomini,  Fata,  Parlangeli,  Mucciarelli,  Regoli,  Sensitivi Banelli, Gerardini, Ricci

A disposizione: Mileo, Hoxha, Cirigliano, Scarpini, Aramini

All David Obligis         

CREMONA - Incredibile partita a Cremona dove l’ Arezzo rimane in partita fino al 12 del secondo tempo quando subisce la prima rete e poi complici gli infortuni di Duri Mucciarelli e Gerardini crolla sotto i colpi di una Cremonese che dimostra di essere una delle migliori squadre del campionato subendo così un pesante passivo (6-0).Nel primo tempo predominio di gioco della Cremonese ma é l Arezzo a sfiorare il gol prima con Banelli e poi con Ricci solo davanti al portiere non trova la porta per un soffio.un risultato troppo ampio che non rispecchia una partita che fino a 20 minuti dalla fine é stata in bilico. La squadra, anche in questa occasione, ha dimostrato delle buone potenzialità ma di essere ancora troppo debole a livello mentale al punto da subire un incredibile tracollo negli ultimi venti minuti dell’incontro compiendo degli errori che potevano sicuramente essere evitati. I grigiorossi, dal canto loro, hanno sfruttato al meglio le gentili concessioni dei ragazzi di Obligis e hanno infierito come si conviene ad una squadra che ha ambizioni di classifica. E’ comunque evidente che il divario tra le due formazioni non è così elevato come il punteggio potrebbe far pensare (6-0) ma è anche altrettanto inconfutabile che i lombardi hanno certamente meritato di vincere visto che sono riusciti a capitalizzare al massimo ogni errore compiuto dagli amaranto che viceversa non sono stati capaci a finalizzare le occasioni che si sono create durante l’arco dell’incontro.

ALLIEVI REGIONALI

PIANESE : Poppi, Piccini, Alfieri, Pinzuti, Pirerguidi, Maresi, Sorini, Benedetti L., Contorni N, Benedetti G., Khetella.

A disposizione: Cheli, Giglioni, Santelli, Palazzoni, Baci, Dionisi, Contorni A

All: Serravalle Roberto

 

AREZZO : Onali, Panozzi, Perugini, Ricci, Bruni, Peruzzi, Grottola, Broetto, Aldi, Fabbriciani, Municchi.

A disposizione : Censini, Daci, Rosi

All: Tirinnanzi Paolo

 

PIANCASTAGNAIO - Encomiabile prestazione degli Allievi Regionali dell’Arezzo di M mister Tirinnanzi, che nonostante le numerose assenze escono sconfitti di misura nel campo della seconda in classifica Pianese per 2-1. Gli amaranto venivano da una settimana caratterizzata dall'influenza che ha colpito anche lo stesso allenatore, e si sono presentati a Piancastagnaio senza entrambi i portieri Barchielli e Becattini, oltre che a Pazzaglia, Zanfir, Martini, Laurenzi Sanchez, e l'infortunato Sereni. Tirinnanzi in extremis ha recuperato  Daci, anche lui a rischio, e ha convocato come portiere  titolare Onali classe 2000 dei Giovanissimi Regionali, ottimo il suo esordio.

Gli aretini mettono in campo una prestazione di gran carattere e personalità, e fanno sudare non poco i locali.  Dopo i primi minuti di assestamento soprattutto a centrocampo, la Pianese trova il vantaggio sugli sviluppi di un corner battuto con scambio corto e conclusione a rete, il sinistro a giro si insacca esattamente sotto la traversa dove Onali in tuffo non arriva. L'Arezzo non ci sta, Perugini dalla sinistra rientra e da fuori area scocca un bolide che Poppi con un bel colpo di reni manda in angolo. Al 15' punizione defilata dalla destra, ancora Perugini prende in pieno la traversa.

I locali si fanno vedere con Khetella che dal linite trova lo spazio per concludere, la sua rasoiata esce di un soffio, e al 20' raddoppiano dopo un ottimo scambio di prima in area, Khetella a tu per tu con Onali batte a rete ed  il nr. 1 aretino devia il pallone e Bruni spazza quando aveva appena oltrepassato la linea di porta.  Al 25' Broetto dribbla a centrocampo due avversari e conclude da fuori area, Poppi non trattiene e Grottola è lesto a depositare in rete riaprendo di fatto la partita . Al  30' Ricci imbocca in area Municchi che tira al volo spedendo fuori di poco. Al  35' ghiottissima occasione ancora con Ricci che scavalca i difensori con un lancio ancora per Grottola  solo davanti al portiere ma l'attaccante aretino manca l'aggancio con la sfera.  Il secondo tempo vede la Pianese più remissiva e timorosa, pronta sulle ripartenze, mentre gli amaranto spingono per trovare spazi e il pareggio che sarebbe stato meritato. I locali in contropiede esaltano un paio di volte le doti di Onali in uscita che sbarra la strada a Baci, mentre gli aretini arrivano con stanchezza negli ultimi metri ed hanno una buona occasione al 35' quando su corner di Ricci, Daci gira a rete di testa però troppo debolmente. Grosso rammarico dunque per l'Arezzo, perchè per quanto visto sul campo avrebbe meritato di più, e se non fosse stato in situazione di emergenza probabilmente avrebbe portato a casa anche qualche punto. 

 

GIOVANISSIMI REGIONALI

AREZZO: Canapini, Baglioni, Capaccioli (Malentacca 14’st.),  Castiglia, Laccu, Nocentini (Amatucci 22’st.), Marraghini. Villani (Caneschi1.st), Bindi (10’st.Polvani), Rossi, Samake.

A disposizione: Magi, Rovetini, Andreucci.

All. Tommaso Nardin

 

PIANESE: Mangoni, Sani, Pizzetti, Polidori, Alfieri, Tondi, Bernardo, Dal Segato,Vitale, Sbrolli, Banica.

A disposizione: Giglioni.

All: Mario Buoni.

 

Arbitro: Massimiliano Aiello, Fed. Valdarno

 

Arezzo. Sconfitta pesante per i giovanissimi regionali dell’Arezzo, che perdono il confronto con la Pianese per 1 a 2 meritatamente e senza  essere stati quasi mai in partita. La gara è  quindi finita con un punteggio che punisce la prestazione poco incisiva della squadra di casa contro il fanalino di coda del campionato che era stato battuto all’andata.

L’Arezzo subiva il primo gol al 10’ del primo tempo su un bel colpo di testa di Tondi che si rivelava imprendibile per il portiere Canapini. L’Arezzo non si scoraggiava e attaccava con vigore, con una pronta reazione, tanto da arrivare piuttosto rapidamente al pareggio con Marraghini che al 18’  si trovava di fronte al portiere ospite proiettato in uscita  e metteva in rete nell’angolino.

 

Quando ci si aspetta una vigorosa offensiva dell’Arezzo, che era chiamato alla vittoria contro la squadra ultima in classifica, ci si è trovati di fronte ad un sterile supremazia territoriale e ad attacchi spesso velleitari. Nel secondo tempo arrivava subito il 2-1 degli ospiti a seguito della punizione dal limite angolatissima di Tondi, che firmava così la doppietta della vittoria.  Stesso discorso di prima per l’Arezzo, con un secondo tempo alquanto inconcludente dove il gioco di squadra è completamente latitato mentre ha prevalso il tentativo di risolvere la situazione con velleitarie sortite individuali. Una prestazione che non trova alcuna giustificazione anche in considerazione del fatto che gli ospiti erano arrivati al Villaggio Amaranto con un  solo rincalzo a disposizione e quindi c’erano tutte le premesse per portare a casa una vittoria che sarebbe stata molto tonificante in chiave salvezza. Dopo le due belle prove con le prime due in classifica, c’è stata una clamorosa involuzione di tutta la squadra che il tecnico Tommaso Nardin dovrà valutare durante la settimana.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0