Prima Pagina | L'opinione | Il nuovo municipio di Arezzo: una provocazione necessaria ad uno stato che fatica a capire...

Il nuovo municipio di Arezzo: una provocazione necessaria ad uno stato che fatica a capire...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il nuovo municipio di Arezzo: una provocazione necessaria ad uno stato che fatica a capire...

E' in ballo quasi un milione di euro, con la bella trovata dell'IMU agricola. Ad un tiro di schioppo dalla città, abbiamo questa bella costruzione da anni in mano ai tribunali. Perchè non farne la sede del consiglio comunale? Non immaginate i vantaggi che i cittadini potrebbero avere...

 

 

Il governo ha fissato nuove regole per classificare i Comuni montani. Ora si possono classificare come tali, e quindi sono esenti dalla contestata Imu sui terreni agricoli, solo quelli sopra i 600 metri di altitudine. Per decidere l'altitudine ufficiale, visto che in montagna i centri abitati sono per forza di cose disposti su un pendio, si calcola la posizione della sede legale del municipio. Ed infatti... molti comuni italiani si stanno precipitando a cambiare la sede legale. Sulle Alpi è tutto un florilegio di delibere. Semmai ce ne fosse bisogno, a miglior dimostrazione che siamo cittadini della repubblica delle banane.

Così, perchè Arezzo sia considerata Comune montano, e schivare l'Imu agricola (ma anche ricevere vari vantaggi tra cui determinati fondi e lo sconto sul gasolio per gli abitanti), è possibile il trasloco a 974 mt SLM, in località Alpe di Poti.

Pochi minuti di auto e i consiglieri potranno godere di aria purissima e acqua fresca in abbondanza.  

Convien pagare un gettone appena un po' piu' alto, per rimborsargli la benzina... Eccome se conviene! 

Una provocazione necessaria ad uno stato che fatica a capire...  

.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0