Prima Pagina | Sport | L'Arezzo cade in casa: finisce 1 a 0 per l'Albinoleffe

L'Arezzo cade in casa: finisce 1 a 0 per l'Albinoleffe

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'Arezzo cade in casa: finisce 1 a 0 per l'Albinoleffe

 

U.S. Arezzo: Benassi, Panariello, Pisani, Gambadori,  Carcione, Villagatti, Brumat, Dettori, Montini, Erpen, Sabatino; a disp. Rosti, Guarino, Guidi, Coppola, Campagna, Padulano, Millesi.

Allenatore: Ezio Capuano.
 
Albinoleffe: Offredi, Salvi, Maietti, Nichetti, Ondei, Allievi, Bentlej, Gazo, Momentè, Silva, Girasole; a disp. Amadori, Pacifico, Calì, Geroni, Moreo, Barzaghi, Pesenti.

Allenatore: Amedeo Mangone.

Al "Città di Arezzo", in una calda giornata, si affrontano per la seconda giornata del girone di ritorno Arezzo e Albinoleffe.
Gli amaranto si schierano con il classico 3-5-1-1 con Erpen a sostegno di Montini, unica punta.
Al 4’ grande occasione per l’Arezzo che dopo il solito schema da palla inattiva, sfiora il gol con una bella deviazione aerea di Montini che trova Offredi pronto a deviare in corner.
Al 18’ brutto colpo per gli amaranto che perdono Erpen dopo uno scontro di gioco, al suo posto entraPadulano.
Al 26’ dopo una punizione concessa agli ospiti Momentè trova l’incrocio e batte Benassi, 1 a 0 per l’Albinoleffe.
Finisce 1 a 0 per gli ospiti un primo tempo con poche occasioni per entrambe le squadre.
Inizia il secondo tempo con l’Arezzo che sostituisce Sabatino con Coppola.
Partita molto tesa nei primi minuti con l’Arezzo che prova ad attaccare ma non trova spazi nella difesa avversaria.
Al 28’ Pisani con un bel cross trova Montini che pero non riesce a girare verso la porta.
Al 35’ ultima sostituzione per l’Arezzo, esce Villagatti ed entra Millesi.
Ultimi minuti con gli amaranto che si riversano in attacco, ma con poco ordine e non riescono quasi mai ad impensierire Offredi.
Dopo 4 minuti di recupero finisce il match, l'Arezzo cade in casa, brutta sconfitta per gli uomini di Capuano, adesso diventa fondamentale la trasferta contro la Torres.

 

Capuano:abbiamo commesso troppi errori, non dobbiamo abbatterci 

“Faccio questo mestiere da tanti anni, sapevo che sarebbe stata una partita difficilissima”-  ha esordito così Mister Capuano al termine della partita persa per 1-0 contro l’Albinoleffe.

 “Abbiamo dimostrato i nostri limiti, noi facciamo fatica a fare la partita. Loro sono ultimi ma hanno dei grandissimi giocatori, gli concedi un tiro in porta e segnano.
Noi oggi non abbiamo giocato da squadra, cercavano tutti il gol o la giocata individuale e questo non è andato a vantaggio della mia squadra. Abbiamo commesso troppi errori, soprattutto sotto porta, ma adesso non è il momento di abbatterci. Stiamo vivendo un momento molto delicato."
Erpen? "Era partito benissimo, purtroppo siamo stati costretti a sostituirlo, domani sapremo il responso medico.
Adesso doobbiamo cercare di star calmi e continuare a lavorare duro. La prossima partita è fondamentale per noi, non dobbiamo assolutamente sbagliarla."
Mercato? "Il mercato continueremo a farlo in modo vigile e razionale." 

Ha parlato anche il Capitano dell’Arezzo Calcio Alessandro Gambadori.
“Non dobbiamo assolutamente abbatterci, dobbiamo trasformare questa rabbia in cattiveria. Domenica sarà molto importante per noi.
Sappiamo tutti la qualità di Erpen, la sua assenza ci ha pesato molto, ma siamo una squadra e chiunque di noi scenda in campo sarà pronto a dare il 100 per cento.
Da martedì ci rimetteremo sotto, dovremo star concentrati e scordarci da subito questa brutta sconfitta. Questo è il calcio, subisci un tiro in porta in 90 minuti e perdi 1-0.” 

Scritto da Riccardo Franchi
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0