Prima Pagina | Politica società diritti | Rinuncia all'uso del nome Movimento Cinque Stelle

Rinuncia all'uso del nome Movimento Cinque Stelle

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Rinuncia all'uso del nome Movimento Cinque Stelle

Nella mia qualità di consigliere comunale del comune di Subbiano, eletto come capolista di una lista civica autorizzata all’utilizzo del nome “Beppe Grillo” e del marchio “Movimento Cinque Stelle” con atto unilaterale dello stesso Giuseppe Piero Grillo, come da autentica del notaio Valerio Tacchini di Milano del 22 aprile 2014, sono a comunicare che nello svolgimento della mia funzione di consigliere comunale non utilizzerò più ne il nome Beppe Grillo ne il marchio Movimento Cinque Stelle.

Questa decisione irrevocabile e definitiva è arrivata dopo un percorso difficile, ma con grande convinzione, e il tutto  inizia già durante la campagna elettorale del maggio 2014; infatti, mi sono trovato subito in enorme difficoltà ad usare il nome e il marchio concessimi, così come molti altri del mio gruppo, e mi riferisco nello specifico ai modi e metodi autoritari e paternalistici di gestione del movimento che pretendono fedeltà assoluta, acritica e onnicomprensiva alla persona e  a tutto quello che scrivono, fanno e dicono i due Guru e poi al tipo  di  propaganda adottati e imposti dagli stessi, tramite il Blog, la rete e i media, ovvero continua ricerca dello SCONTRO con offese personali, denigrazione e demonizzazione dell’avversario, con rinuncia preventiva e totale a  fare politica a usare l’intelligenza politica (o anche solo a provarci), quindi, il grillino, per emulazione, non si deve confrontare sulle idee e sui valori degli altri soggetti politici ma deve cercare lo scontro con offese  personali ed evitare di entrare  nel merito … sempre!!!; quindi, ed evidentemente questi presupposti, metodi e  modi, nel nostro paese  li abbiamo già drammaticamente conosciuti, nel periodo della nostra storia a cavallo delle due grandi guerre mondiali, e io vi ribadisco con molta forza  che mi rifiuto e mi oppongo anche al solo pensiero di poter dare un piccolo contributo e/o  aderire a questo progetto sciagurato e pericoloso!!! Pertanto,  mi auguro che la nostra democrazia e questo popolo abbiamo anticorpi sufficienti  per evitare che la storia si ripeta e credo di poter affermare che da quello che si vede, sente e legge, in questi giorni, si possa  essere tranquilli  anche se ritengo che non vada mai abbassata la guardia e sottovalutato i pericoli.

La mia attività politica prosegue con impegno, dedizione e in piana collaborazione con le forze di opposizione presenti nel consiglio del mio comune,  che vede una maggioranza litigiosa e incapace di fare politica, non interessata a confrontarsi apertamente e in modo trasparente con le opposizioni e, inoltre,  che non ascolta  la cittadinanza  e soprattutto che non sa amministrare bene  la cosa pubblica e nell’interesse di tutti e questo avviene  in evidente danno alla nostra amata comunità di Subbianesi.

 

David Faltoni    

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0