Prima Pagina | Arte e cultura | IL PAPA di MARCO POLO e AREZZO – CINA

IL PAPA di MARCO POLO e AREZZO – CINA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
IL PAPA di MARCO POLO e AREZZO – CINA

Una proposta di cultura e di turismo

 

 

Sono passati 739 anni dalla morte  di Papa Gregorio X, avvenuta in Arezzo il 10 Gennaio 1276. 

Gregorio X fu il Papa di Marco Polo, come sta scritto su “il Milione” :

“Ora si partirono li due fratelli d’Acri colle lettere del legato, e giunsero ad Layas. E stando in Layas vennero novelle come questo legato, lo quale aveano lasciato in Acri, era chiamato papa: ebbe nome papa  Gregorio de Piagienza”.

Papa Gregorio X era nato a Piacenza e si chiamava Tedaldo Visconti. Nel 1271,  quando Matteo e Nicolò Polo si presentarono a lui, assieme al giovane Marco, Tedaldo Visconti non era neppure sacerdote, era il Legato del Papa in Egitto e nella Terra Santa. Si trovava nella fortezza di San Giovanni d’Acri assieme ai Cavalieri Templari.

 

IL CONCLAVE di AREZZO

Tedaldo Visconti venne eletto Papa il 1 Settembre 1271. Convocò il II Concilio di Lione, dove venne approvata la Costituzione Apostolica “Ubi Periculum” che dettava le regole per la elezione del papa. Con questo atto fu istituito per la prima volta il Conclave  con la clausura dei Cardinali riuniti per la elezione del  Papa. La “Ubi Periculum” fu applicata per la prima volta nella Storia di Santa Romana Chiesa ad Arezzo dopo la morte di Papa Gregorio X.

Ad Arezzo è stato celebrato il primo Conclave della storia della Chiesa Romana nella sede del Palazzo Vescovile, dove fu eletto Papa Innocenzo V. Per onorare il corpo di Gregorio X fu costruito un solenne altare – tomba.

In suo onore e ricordo il Vescovo Guglielmo Ubertini volle la costruzione di una nuova Cattedrale, dove ancora  oggi il  suo corpo e’ custodito.Oggi Papa Gregorio X e il Vescovo Guglielmo riposano in Cattedrale vicini tra loro nella navata laterale sinistra.

Gregorio X è co-Patrono assieme a San Donato della nostra  città.

 

AREZZO e CINA

Il giovane Marco Polo fu scelto da Tedaldo Visconti con l’incarico di portare l’olio del Santo Sepolcro e una lettera di alleanza a Kublai Khan, nipote di Gengis Khan.

Il corpo del Papa Gregorio X  è custodito nella nostra città, nella nostra Cattedrale. Arezzo nel nome di Gregorio X e di Marco Polo potrebbe sviluppare un progetto culturale e turistico con la Cina, con i turisti cinesi.

Arezzo e Cina può essere un collegamento storico e culturale foriero di iniziative nei prossimi anni.

Attivare la nostra Università di Arezzo a studiare con occhi e interesse nuovi l’opera “Il Milione”.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0