Prima Pagina | Cronaca | Niente ferie per gli spacciatori.

Niente ferie per gli spacciatori.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Niente ferie per gli spacciatori.

Il mercato dello spaccio al dettaglio nel capoluogo aretino continua incessante, anche nel periodo natalizio.

 

Ma, se non c’è sosta per gli spacciatori, non si son fermati neppure gli uomini della Mobile, che, nella tarda mattinata di ieri, hanno arrestato per spaccio E. R. un nigeriano classe 1972.

Gli operatori della Narcotici, insospettiti dalla presenza di alcuni tossicodipendenti tra la zona Saione e Campo di Marte, stavano monitorando da tempo gli spostamenti del nigeriano.

Nonostante le cautele adottate e l’estrema diffidenza dell’indagato, gl’investigatori erano riusciti a monitorare ed accertare, alla fine dello scorso mese di ottobre, una prima cessione di droga dell’indagato: 5 grammi di eroina confezionati in un unico ovulo che è stato trovato in possesso dell’acquirente.

L’attività d’indagine, proseguita per comprendere se si fosse trattato di un comportamento sporadico o di un’azione di spaccio abituale, ha portato ad apprendere che E.R. vendesse droga con sistematicità.

Così, senza allentare la morsa, gli operatori dell’Antidroga hanno assistito, questa mattina, ad un’ulteriore cessione di un ovulo di circa 2 grammi di eroina, ultimo atto d’indagine che, assieme al quadro probatorio già prodotto, ha permesso di ritenere accertata la dedizione allo spaccio.

Bloccato l’uomo, i poliziotti hanno effettuato una perquisizione nell’appartamento dove vive assieme ad altri connazionali ed, occultati nella camera da letto dell’indagato, sono stati rinvenuti:

a)      numerosi involucri in nylon utilizzati per confezionare gli ovuli nei quali viene trasportato lo stupefacente;

b)      un involucro in nylon contenete 10 grammi di sostanza da taglio;

c)      due scatole integre di mannitolo;

d)     un bilancino di precisione;

e)      70 euro in contanti.

Le manette, scattate immediatamente dopo la fine della perquisizione, hanno condotto l’arrestato alla Casa Circondariale “San Benedetto” a disposizione dell’A.G..

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0