Prima Pagina | Politica società diritti | Province, Brogi e Pezzati (SEL): "Governo rimedi ai danni che ha provocato. SEL in campo per contrastare tagli e austerità"

Province, Brogi e Pezzati (SEL): "Governo rimedi ai danni che ha provocato. SEL in campo per contrastare tagli e austerità"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Province, Brogi e Pezzati (SEL): "Governo rimedi ai danni che ha provocato. SEL in campo per contrastare tagli e austerità"

Un populismo cialtrone ha messo alla berlina le Province, ma adesso si è abbattuta la tempesta perfetta

 

 

 

"Il Governo ha fatto il danno e il Governo ora deve rimediare, perchè è chiaro che Regioni e Comuni, a loro volta falcidiati dai tagli, in queste condizioni non potranno mai assorbire il personale delle Province. Prima un populismo cialtrone ha messo alla berlina le Province, col risultato di dare un taglio alla democrazia con l'abolizione delle elezioni dirette per la scelta dei rappresentanti dei cittadini".

Lo afferma il coordinatore regionale di SEL Giuseppe Brogi.

"Sulle Province - prosegue Brogi - si è abbattuta la tempesta perfetta innescata dal Governo Renzi, con la disastrosa somma della Legge Del Rio più Legge di Stabilità. Il risultato è il caos totale sul riordino delle competenze e tagli feroci alle risorse, 3 miliardi di euro da qui al 2017, con 56.000 lavoratori allo sbando, il divieto di prorogare i contratti precari per i quali si apre lo spettro della disoccupazione e l'impossibilità di garantire i servizi nelle scuole superiori, nei centri per l'impiego, nella manutenzione delle strade, nella tutela dell'ambiente e del territorio. Nella sola Toscana si calcolano 2.000 esuberi".

"Di fronte a questo disastro - dice ancora il coordinatore - SEL ha da tempo presentato vari emendamenti in Parlamento, prima che il Pd si accorgesse dell'enorme pasticcio. Per questo siamo con i lavoratori e le loro organizzazioni sindacali nelle giuste mobilitazioni che oggi hanno portato all'occupazione di tante sedi delle Province".

"Tagli alle Regioni sulla sanità, tagli alle Province, tagli ai Comuni sui servizi, tutto perchè il Governo non intende prendere i soldi dove ci sono, dalle grandi ricchezze e dall'evasione, e fare tagli laddove sarebbe giusto, ad esempio sulle spese militari, preferendo scaricare i costi della crisi e delle proprie scelte sulle spalle dei lavoratori e dei ceti meno abbienti. Prendiamo atto - conclude Brogi - della volontà del Governo di andare avanti con una Legge di Stabilità sbagliata, ma rinnoviamo l'impegno di SEL a contrastare l'illogica logica dei tagli e dell'austerità".

 

"Anche SEL Arezzo sostiene le lavoratrici e i lavoratori della Provincia di Arezzo che hanno occupato le sedi della Provincia.

Sinistra Ecologia Libertà sta con loro: è assolutamente inaccettabile che gli effetti di un provvedimento disastroso come la Legge Del Rio, sbagliata e parziale, ricadano in termini drammatici sui lavoratori. " Afferma Paolo Pezzati, Coordinatore provinciale di SEL Arezzo.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0