Prima Pagina | Economia e lavoro | Il Cenone di Natale? Lo compro sul web

Il Cenone di Natale? Lo compro sul web

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il Cenone di Natale? Lo compro sul web

Crescono del 6% le vendite on line dei prodotti alimentari E una norma europea le rende ancora più sicure Coldiretti Arezzo potenzia l’attività via internet senza trascurare la tradizione: i doni per le feste sono ‘buoni’ per acquisti nei mercati

 

Più vendite on line, e più sicure, per i prodotti alimentari in vista delle prossime festività. Anche ad Arezzo, spiega Coldiretti, nonostante i ritardi legati alle difficoltà di spesa e alla necessità di pagare le tasse, circa un italiano su quattro (26 per cento) userà la tredicesima per lo shopping di Natale che si concentra proprio negli ultimi giorni, registrando una crescita del 38% degli acquisti sul web di regali, con una positiva tendenza anche per le vendite della nostra gastronomia di qualità. Tiene l’enogastronomia anche per l'affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio.

Una scelta importante anche per Coldiretti e Campagna Amica Arezzo che sempre più stanno intensificando la loro presenza e agibilità sul web e sui social network, ottenendo importanti riscontri da cittadini e da consumatori.  

“Una tendenza positiva che - sottolinea il presidente di Coldiretti Arezzo, Tulio Marcelli - si riflette sullo shopping di Natale, con un aumento del 6% rispetto allo scorso anno di quanti scelgono il canale online per le spese gastronomiche legate alle feste”, secondo quanto rende noto un’elaborazione Coldiretti su dati Deloitte.

“Un potenziamento della capacità di contatto e di dialogo tra consumatore e aziende agricole – spiega a sua volta il direttore di Coldiretti Arezzo, Mario Rossi – che non si nuove solo sul web: ad esempio gli omaggi natalizi di quest’anno da parte di Coldiretti Arezzo sono in ‘buoni’ da spendere nei mercati di Campagna Amica, nello spirito di dare la massima diffusione possibile al prodotto di qualità a km zero da sempre protagonista in queste occasioni”.

Paralleli, quindi, il percorso tradizionale e quello on-line portati avanti da Coldiretti Arezzo, con vendite sul web che ora sono ancora più sicure, perché, per la prima volta, sono state regolamentare a livello europeo con l'entrata in vigore, il 13 dicembre 2014, del Regolamento dell’unione Europea (n.1169/2011) che applica le norme europee sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

Proprio sul fronte dei prodotti alimentari, la nuova norma prevede che - precisa Coldiretti - negli acquisti di cibi e bevande i consumatori devono ora disporre di tutte le informazioni obbligatorie per legge  - nome dell'alimento, lista degli ingredienti, presenza di allergeni,  quantità netta, eccetera -  prima della conclusione dell'acquisto.

 

“Una trasparenza importante – conclude il presidente Marcelli - per combattere il rischio frodi che colpisce particolarmente gli acquisti alimentari sul web con la mancata consegna della merce, l'arrivo di prodotti di quantità inferiore a quella ordinata ma anche con la difformità rispetto a quanto acquistato”. La maggioranza degli italiani, tuttavia, acquisterà il regalo nei luoghi di consumo tradizionali con una positivo orientamento verso i mercatini frequentati dal 53 per cento degli italiani durante le feste di Natale.

 

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0