Prima Pagina | Politica società diritti | Il delirio della Legge Delrio...

Il delirio della Legge Delrio...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il delirio della Legge Delrio...

 

Sulle province il Governo Renzi e tutta la filiera del PD - a partire dalla legge "delirio", più che Delrio - sono riusciti a combinare un disastro politico/istituzionale che la metà sarebbe bastato: definirli una manica di dilettanti allo sbaraglio (con il non piccolo particolare che allo sbaraglio ci stanno mandando sia i cittadini che usufruiscono dei servizi erogati da questi enti, sia i dipendenti che sono in procinto di diventare merce di scambio e carne da macello per lo Stato e le Regioni) sarebbe un eufemismo...
Una serie ininterrotta di provvedimenti scellerati e perversi che - con la falsa scusa dei tagli ai costi della politica (e che semmai, togliendo l’elezione diretta dei consiglieri provinciali, hanno rafforzato la cd casta impedendo ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti nei consigli...) - sta ora portando alla concreta minaccia di tagliare migliaia di posti di lavoro e di mettere in seria discussione servizi essenziali per le popolazioni amministrate.
Considerato che l'unica entità responsabile di questo inguardabile pasticcio è il PD - anzi, ancor più precisamente, la corrente dei renziboys and girls (oltre allo statista di Rignano, ci sono di mezzo la Boschi, Delrio, la Madia...) - risolverlo è soprattutto compito dei dirigenti di quel partito, anche se dubitiamo fortemente che, senza l'assistenza di qualche esperto/a che sappia di cosa si sta parlando, siano in grado di togliere le castagne dal fuoco, dove le hanno messe proprio loro...

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

4.80