Prima Pagina | Lo Sport | Gli Arieti Rugby ritrovano la vittoria e l'entusiasmo

Gli Arieti Rugby ritrovano la vittoria e l'entusiasmo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Gli Arieti Rugby ritrovano la vittoria e l'entusiasmo

La società aretina lascia l'ultimo posto di serie C dopo il bel successo per 11-6 sugli Etruschi Livorno. Intanto le ragazze della Minerva proseguono il proprio percorso nella Coppa Italia di rugby a sette

 

AREZZO – Gli Arieti Rugby festeggiano l'ormai prossimo Natale regalandosi una bella vittoria. La società aretina è finalmente riuscita a capitalizzare la recente crescita tecnica e tattica cogliendo nell'ultima partita di questo 2014 un successo fortemente cercato e inseguito ai danni degli Etruschi Livorno, con un 11-6 ottenuto dopo una bella rimonta. La vittoria, tra l'altro, ha permesso agli Arieti di lasciare l'ultimo posto del campionato di serie C e di ritrovare morale e fiducia in vista della seconda parte di stagione, con l'obiettivo di sfruttare il sostanziale equilibrio visto nel girone d'andata per riuscire a risalire la classifica. La fame di successi degli uomini di Michele Mazzi è emersa tutta nella partita contro gli Etruschi, un incontro in cui i livornesi erano inizialmente passati in vantaggio per 0-6 in virtù di due calci piazzati. La reazione degli Arieti ha trovato espressione in un palo colpito da Giuseppe Avella su calcio piazzato, ma si è poi concretizzata con un pressing continuo che nella seconda frazione ha permesso di ribaltare il punteggio con una meta e due calci piazzati realizzati da Riccardo Casalini. Nella formazione che ha garantito agli Arieti la loro seconda vittoria stagionale sono scesi in campo Nicola Pinna, Nello Farella, Gabriele Tega, Riccardo Biagi, Sergio Civitelli, Giuseppe Avella, Ervis Arapaj, Sandro Ramazzotti, Gabriele Accioli, Gabriele Pierozzi, Marco Cipriani, Luca Cesari, Francesco Roggi, Andrea Ballarotta e Gennaro Giordano, mentre nel corso dell'incontro sono subentrati oltre a Casalini anche Giacomo Parati, Luca Perferi, Stefano Burzi, Alex Comorasu, Roberto Chini e Giacomo Francini.

 

Nel frattempo sta continuando anche il cammino delle ragazze della Minerva nella Coppa Italia femminile di rugby a sette. La terza giornata del torneo, organizzata sul campo cortonese del Clanis, ha visto le aretine sfidare in un bel triangolare due squadre molto più esperte e attrezzate come le padrone di casa delle Ladies e la capolista Cus Perugia. Allenata da Sandro Ramazzotti, la Minerva dopo pochi minuti della prima partita con il Clanis ha dovuto fare a meno della capitano Anna Romagnoli che ha rimediato un brutto infortunio per cui è stato necessario l'intervento in campo dell'ambulanza. Prive di uno dei punti di riferimento, le aretine hanno dimostrato grinta e progressi tattici ma non sono riuscite ad evitare una doppia sconfitta per 13-0 con le cortonesi e per 11-1 con il Perugia che, comunque, non intacca il buon cammino effettuato nella loro prima esperienza in una competizione ufficiale. Oltre a Romagnoli, nella squadra della Minerva scesa in campo in Coppa Italia c'erano anche Chiara Donati, Sara Fabbrizzi, Maria Vittoria Forzoni, Agnese Giudizio, Giulia Lunghini, Angela Meazzini e Lucia Pagnotta.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0