Prima Pagina | Cronaca | INAUGURATO IL CENTRO DIURNO PER SENZATETTO DELLA FRATERNITA’ FEDERICO BINDI

INAUGURATO IL CENTRO DIURNO PER SENZATETTO DELLA FRATERNITA’ FEDERICO BINDI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
INAUGURATO IL CENTRO DIURNO PER SENZATETTO DELLA FRATERNITA’ FEDERICO BINDI

 

 

 

Sarà funzionante da lunedì 1 dicembre in via Chiassaja 25 ad Arezzo con orario 8,30-10,30 per le colazioni e poi tre pomeriggi a settimana dalle 4 alle 6 con servizio docce e lavanderia: è il centro diurno per persone senza fissa dimora inaugurato questa mattina da Maria Grazia Sassi, presidente della Fraternità intitolata a Federico Bindi, uomo di straordinaria sensibilità scomparso prematuramente cinque anni fa.

 

La Presidente ha inaugurato i locali sottolineando lo spirito di accoglienza del centro e della fraternità: un posto riscaldato protetto e controllato, persone che ascoltano e servizi di prima necessità per chi vive senza fissa dimora nella città di Arezzo.

 

La volontà della fraternità è quella di dare un segnale di accoglienza concreto, fornendo servizi essenziali per persone che ne hanno bisogno, senza distinzione di origine, culto o altro, rispondendo in parte ad un disagio che si riscontra ad Arezzo come in tante altre città.

 

Insieme alla presidente Sassi questa mattina un ospite eccezionale ha preso parte all’inaugurazione: Chiara Castellani, medico in Congo, missionaria laica, chirurgo di guerra in Nicaragua e attualmente ginecologa nell'ospedale di Kimbau, nella Repubblica democratica del Congo. La sua presenza ad Arezzo è stata possibile anche grazie alla collaborazione dell’Associazione Italiana Amici di Raoul Follerau. Chiaa Castellani incontrerà la cittadinanza questo pomeriggio alle 17 presso la Casa Thevenin.

 

 

Il sito della Fraternità è www.federicobindi.org

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00