Prima Pagina | Politica società diritti | Dringoli: il Piano comunale dei rifiuti all’attenzione dei soggetti interessati

Dringoli: il Piano comunale dei rifiuti all’attenzione dei soggetti interessati

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Dringoli: il Piano comunale dei rifiuti all’attenzione dei soggetti interessati

 

 

 


Venerdì alle 17 nella Sala Rosa di palazzo comunale, l’assessore al ciclo dei rifiuti del Comune di Arezzo, Franco Dringoli, organizza un incontro sullo schema di Piano comunale per la riduzione dei rifiuti nel proprio territorio e invita le associazioni ambientaliste, le associazioni di categoria, le cooperative e i centri sociali. Il piano costituirà il programma delle buone pratiche che il Comune intende attuare per il proprio obiettivo: la riduzione dei rifiuti. Il piano verrà presentato ai soggetti suddetti e l’amministrazione è pronta a recepire le loro proposte e integrazioni.

“Obiettivi politici dell’amministrazione – sottolinea l’assessore Dringoli – sono lo sviluppo del porta a porta, già inserito anche nel piano di riorganizzazione dell’Ato, nessun ampliamento dell’impianto di San Zeno, implementazione delle iniziative per il riciclaggio dei rifiuti. I dati sono già incoraggianti: a una fase di crescita dal 2006 al 2010 dei rifiuti prodotti è seguita una decrescita da 63.200 a 57.700 tonnellate in ambito comunale. Su questo incide ovviamente la crisi economica ma metto nel conto anche una maggiore attenzione e sensibilità alla crescita della raccolta differenziata, che a sua volta nel 2006 era il 24% e oggi è il 40%”
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00