Prima Pagina | L'opinione | Baldaccio: le oppurtunità dietro l’angolo

Baldaccio: le oppurtunità dietro l’angolo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Baldaccio: le oppurtunità dietro l’angolo

 

In tre mesi, dal primo luglio al 30 settembre la differenza tra maggiori costi e minori ricavi è stata una perdita di 17.927,23 euro. Basta fare due conti: sono 70.000 euro l’anno da coprire. E’ vero che l’estate è il periodo di minor incasso, ma anche correggendo il risultato, ben che vada invece che 70, saran 60…

Certo, ancora devono essere affittati i locali vuoti da una vita che si trovano in superficie, attraverso i quali potrebbe  (in teoria) essere rimesso in pareggio il malandato bilancio del parcheggio. Ma su questi locali vorrei spendere due parole.

Premesso che non si capisce ancora il motivo per cui siano sempre rimasi vuoti, si vocifera che in questa sede potrebbe essere spostata la direzione di ATAM parcheggi. Abbattendo quindi alcuni costi interni si potrebbero ripianare così le perdite. Ma questi uffici potrebbero essere una opportunità decisamente piu’ “intrigante”, se qui si spostasse finalmente la sede della polizia municipale.

Riposizionandola nel mezzo della vita della città, dotandola di ampi parcheggi sotterranei (non tutto) per i mezzi, riqualificherebbe lo stesso parcheggio, rimettendolo al centro di una presenza che ha forti legami con il pulsare della quotidianità. La presenza della municipale, all’ingresso dell’area Pescaiola, a due passi da piazza G.Monaco e dalla Stazione FS, garantirebbe una presenza fisica importante delle forze dell’ordine.

 

A proposito della stazione FS, vorrei far notare che con opportuni collegamenti, il Baldaccio si troverebbe a poche centinaia di metri dalla pensilina del binario 1, ma anche dall’università o dal parcheggio nei pressi dello scalo merci.

Quando si parla di ricucire…      

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0