Prima Pagina | Politica società diritti | Pranzo di Natale. La solidarietà di un’intera città

Pranzo di Natale. La solidarietà di un’intera città

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Pranzo di Natale. La solidarietà di un’intera città

 

Comune di Arezzo, Caritas, Agorà, categorie economiche e associazioni si preparano all’organizzazione del tradizionale pranzo di Natale per i cittadini in condizioni di indigenza e bisogno.

“Stiamo lavorando per un’organizzazione che sia unitaria e quanto più ampia possibile - ha detto stamani l’assessore alle politiche sociali Marcello Caremani. Il nostro modello di welfare è quello municipale e quindi vogliamo che l’intera città sia protagonista di questo evento di solidarietà che, in considerazione del Natale, assume un rilievo assolutamente particolare”.

“Sarà l’occasione - ha aggiunto Gabriele Chianucci di Caritas - per ricordarsi nuovamente delle persone che vivono in condizioni di grave disagio. E di dimostrare una vera fraternità”.

Un’occasione che vedrà protagoniste anche le categorie economiche di ogni settore. “Ogni anno c’è un’adesione forte e convinta di molte associazioni - ha sottolineato Giorgio del Pace, direttore Cia, la confederazione degli agricoltori. E quelle come la nostra possono contribuire in maniera diretta provvedendo agli alimenti necessari per il pranzo”.

Tutte le associazioni, i gruppi, i singoli cittadini che intendono collaborare, possono comunicare la loro adesione all’ufficio politiche sociali del Comune (0575 377283 oppure 0575 377265). Ovviamente prima possibile
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0