Prima Pagina | Territori | Le sorprese dei giovedì al Fulgor di Capolona continuano

Le sorprese dei giovedì al Fulgor di Capolona continuano

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Le sorprese dei giovedì al Fulgor di Capolona continuano

Grande serata giovedì 20 novembre. Giovedì 20 novembre alle ore 21 al Cinema Fulgor di Capolona inaugurazione di due mostre nell’ambito dell’iniziativa Arte Contemporanea a kmZero: le sculture di Giacobbe Giuste e i disegni di Stefano D’Amico.

La serata prosegue alle 21,30 con la proiezione del capolavoro di Quentin Tarantino “Pulp Fiction” a venti anni dalla uscita del film nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. L’iniziativa di Arte Contemporanea a kmZero nasce dalla necessità di uscire dalla strettoia di un mercato dell’arte elitario e autoreferenziale, più esclusivo che inclusivo e quindi inarrivabile. Con FulgorAzione si vuole porre l’attenzione e l’enfasi sul territorio e la comunità.

La filiera dell’arte contemporanea si vuole accorciare, favorendo l’accessibilità e la produzione culturale dal basso senza scapito della qualità. Così è nato il progetto di ri-apertura del Cinema “Fulgor” di Capolona dopo 25 anni di chiusura. FulgorAzione vuole rafforzare il legame con la propria area territoriale e raggiungere un pubblico nuovo, attento, curioso, giovane. E lo vuole fare non solo con le arti figurative, ma anche con la musica, con l’audiovisivo, con l’arte culinaria... Tutto ciò è possibile anche in tempi di crisi economica come questi. Anzi, oggi è più necessario di ieri.

Gli incontri a kmZero presso il Cinema “Fulgor” di Capolona possono diventare uno straordinario luogo dove un pubblico di artisti, studenti, addetti ai lavori, curiosi si ritrovano per costruire una effettiva possibilità di dialogo, di confronto e di base per nuovi progetti e collaborazioni, tenendo ben alta l’asticella della qualità. E’ una opportunità per tutti. E’ una possibilità per non rimanere invisibili e muti. Si inizia con i lavori di due artisti: lo scultore Giacobbe Giusti di Capolona e i disegni di Massimo D’Amico abitante nella Frazione di Castelluccio.

Dopo l’inaugurazione della mostra dei due artisti si prosegue con il film Pulp Fiction, che ha rappresentato uno vero e proprio spartiacque nella cinematografia mondiale degli anni Novanta. E’ vero, è un film visto e rivisto: ma ri-vederlo insieme ad altre persone potrà essere gradevole nell’anticipare le più famose battute del film in una gara fra gli spettatori. Per chi non l’ha visto, è una occasione di vederlo sul grande schermo. A Capolona si fa così...se non ti aspetti l’inaspettato, non scoprirai la verità.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0