Prima Pagina | Eventi e spettacoli | RoomTheatre: un progetto di rumorBianc(O)

RoomTheatre: un progetto di rumorBianc(O)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
RoomTheatre: un progetto di rumorBianc(O)

Il teatro d'appartamento alla prima edizione

 

Con il patrocinio di  Comune e Provincia di Arezzo, in collaborazione con Pari Opportunità, Consigliera di Parità, Strade del Vino Terre di Arezzo, Associazione Cuochi di Arezzo, associazione culturale Interno12 e con il sostegno di Multiservizi s.r.l., sta per partire la prima edizione di “RoomTheatre”, rassegna di teatro d’appartamento, ideazione, progettazione e cura di Chiara Renzi di rumorBianc(O).

“Quando ho cominciato questa esperienza - sottolinea l'assessore alla cultura del Comune di Arezzo Pasquale Macrì - ho riflettuto su dove fare spettacolo. Il teatro un tempo era sui carri, era farsa oltre che dramma, si faceva fuori dagli edifici. Oggi gli edifici sono diventati fondamentali ma non giustificano la sospensione di un'attività teatrale. Giunge ora questa iniziativa che ho salutato con particolare apprezzamento, ci sono compagnie che lavorano fermando le persone e raccontano e recitano una scena. In casa è un po' una novità ma auspico che sia un progetto capace di togliere barriere e restituire confidenza e quotidianità al rapporto tra attori e spettatori”.

Chiara Renzi: “in scena attrici donne che parleranno di donne: del lato più intimo di Oriana Fallaci scrittrice e giornalista di fama mondiale, della quotidianità e della routine di una donna nel suo ruolo di madre, moglie e lavoratrice, dei sogni di una parrucchiera americana degli anni cinquanta che fantastica sulla vita e sulla morte a voce alta, di due giovani coinquiline alle prese con i problemi di cuore e di lavoro, di due donne di provincia sposate, con una vita apparentemente normale ma forse segretamente innamorate l’una dell’altra. RoomTheatre è un nuovo modo di condividere la visione di uno spettacolo al di fuori delle convenzioni del teatro tradizionale. È la casa, infatti, a diventare un teatro. L’azione si svolgerà in cucina o in soggiorno o in qualsiasi stanza: spettacoli dall’allestimento semplice, che si adattano ogni volta alla casa ospite. Il pubblico si troverà a stretto contatto con la compagnia, sperimentando inaspettate occasioni d’intimità”.

Gli appuntamenti della rassegna sono quattro: venerdì 21 novembre, giovedì 27 novembre, giovedì 4 dicembre e venerdì 12 dicembre. Le serate inizieranno con lo spettacolo teatrale in soggiorno o in cucina o nel salone della casa di uno dei Welcome Home che hanno aderito al bando Keep Calm e Welcome Theatre.

“Per questa prima edizione - sempre Chiara Renzi - abbiamo scelto case del centro storico, con una stanza in grado di contenere almeno 20-30 persone. Per assistere bisogna essere soci di rumorBianco(O) scrivendo una mail a [email protected]. Con la tessera associativa sarà possibile ottenere la Key Pass: indirizzo della casa, orario e parola d'ordine per accedere all'appartamento di cui non possiamo rivelare pubblicamente proprietà e indirizzo per motivi di privacy”.

Dopo lo spettacolo la serata continuerà con la degustazioni di vini del territorio grazie alla collaborazione delle Strade del Vino Terre di Arezzo. Quattro le cantine vinicole che presenteranno le loro etichette: Fattoria La Striscia, Azienda Agricola Villa La Ripa, La Fattoria il Muro, Podere Pomaio. Il coinvolgimento della Strada del Vino Terre di Arezzo è un modo per rafforzare la cultura della qualità dell’accoglienza e dell’ospitalità.

Accanto alle degustazioni ci sarà un micro cooking show di finger food a cura delle chef Marialuisa Lovari, del ristorante La Curia, Susanna Del Cipolla, del ristorante Il Goccino, ed Enrica Romani, dell’Agriturismo Badia Ficarolo, appartenenti all’Associazione Cuochi di Arezzo. Le chef hanno ideato per RoomTheatre dei menù abbinati agli spettacoli in programma. L’Associazione Cuochi Arezzo è una delle 120 associazioni italiane che compongono la Federazione Italiana.

Il programma di RoomTheatre: venerdì 21 novembre, “Benedetta sveglia”, di e con Sara Venuti, liberamente tratto da “Risvegli” di Franca Rame. “Io sono lei”, di e con Irene Barbugli, dalla biografia di Oriana Fallaci.

Giovedì 27 novembre, “Windy racconta sciampo forbici e pazienza”, di e con Alessandra Bedino, una parrucchiera americana che vive in roulotte in fondo alla Trentacinquesima strada.

Giovedì 4 dicembre, “Coinquiline”, di Massimiliano Mastroeni e Rosa Sarti, regia Massimiliano Mastroeni con Chiara Renzi e Rosa Sarti, una produzione Ermes Teatro in collaborazione con rumorBianc(O).

Venerdì 12 dicembre, “Due donne di provincia”, regia di Lorenzo Terenzi con Caterina Fornaciai e Melania Genna
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0