Prima Pagina | Arte e cultura | SCRITTI E LETTI

SCRITTI E LETTI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
SCRITTI E LETTI

Rassegna di presentazioni e reading nata dalla collaborazione fra Spazio Seme e l’Università degli Studi di Siena – Dipartimento di Arezzo

 

Appuntamenti in programma

Sabato 22 novembre

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 Laboratorio di Scrittura con Laura Bosio

L’incontro introdurrà i partecipanti nel vivo del laboratorio editoriale attraverso una delle attività centrali: l’editing di un testo. Grazie all’esperienza di Laura Bosio, editor e scrittrice, sarà anche l’occasione di avvicinare dall’interno le tecniche, i meccanismi della scrittura, per affrontarla in modo più consapevole, sia come autori in proprio sia come lettori.

I partecipanti potranno inviare un testo di massimo due cartelle che verrà analizzato in una esercitazione collettiva.

(costo: 50€ / – 15% di sconto per gli studenti della Università degli Studi di Siena – sede di Arezzo)

Alle ore 19.00 Laura Bosio e Bruno Nacci presenteranno il loro libro Da un’altra Italia. 63 lettere, diari, testimonianze sul “carattere” degli italiani” (UTET).

«Esiste un’altra Italia, è sempre esistita. Nostra intenzione non è riproporla con analisi sociologiche o antropologiche, che spettano ad altri, ma semplicemente dare voce, attraverso documenti in prevalenza privati, a un “carattere” italiano poco rappresentato, mentre dilagano i ritratti, spesso grotteschi, dei difetti nazionali: la cialtroneria, la tendenza ad accodarsi al vincitore, lo scarso senso dello stato e della collettività, l’individualismo sregolato, il familismo, il cinismo gaudente, il lamento perenne. Un “carattere” che non solo nel passato, glorioso e irripetibile, ma anche nel presente rivela una diversa tempra morale, una serietà e una tenacia che non di rado si trasforma in abnegazione, nel lavoro, negli affetti, nell’impegno politico, nei gravi momenti dell’emergenza ma anche della quotidianità. Non abbiamo certo voluto riscrivere la storia d’Italia, né raccogliere testimonianze esaustive: a questo lavoro ci ha spinto il desiderio di opporci alla diffusa rassegnazione, o peggio, e insieme la convinzione che in questi tempi di babele delle lingue, e non solo quelle della politica, sia ancora possibile fare affidamento sulla tenuta di un popolo migliore di quello che crede (o vogliono fargli credere) di essere.

I due autori: 

Laura Bosio vive a Milano. Ha esordito in narrativa con I dimenticati (1993, Premio Bagutta Opera prima), seguito da Annunciazione (1997), Le ali ai piedi (2002), Teresina. Storie di un’anima (2004), Le stagioni dell’acqua (2007, finalista Premio Strega), Le notti sembravano di luna (2011), D’amore e di ragione. Donne e spiritualità  (2012).      

Bruno Naccitraduttore e saggista, si è occupato di classici della letteratura francese e di poeti contemporanei. Studioso e traduttore di Pascal, ha curato tra l’altro un’edizione dei Pensieri (2004) e gli Scritti sulla grazia (2000). Ha pubblicato la plaquette di poesie Cerimonie d’amore (1996) e la ricostruzione di un fatto di cronaca dell’Ottocento L’assassinio della Signora di Praslin(2000). È da poco uscita una sua biografia degli ultimi anni di Blaise Pascal, La quarta vigilia (2014).

***

Sabato 13 dicembre

dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 Laboratorio di Scrittura

(costo: 50€ / – 15% di sconto per gli studenti della Università degli Studi di Siena – sede di Arezzo)

alle ore 20.00 Divier Nelli presenta il suo ultimo libro Coma

Una donna si risveglia dal coma. Non ricorda nulla dell’incidente stradale di cui è stata vittima, non ricorda nulla della sua vita, neppure il proprio nome. Si chiama Claudia Volpi, così le hanno detto. Ma chi è Claudia? Nell’ospedale in cui ha ripreso conoscenza dopo il coma, è sola. Nessuno che possa aiutarla a recuperare la propria identità, né amici né familiari. Claudia studia i propri documenti e man mano scopre di essere stata una stimata docente di diritto, razionale e distaccata. Dimessa dall’ospedale, torna in una casa isolata e in disordine che fatica a riconoscere come propria. Da lì comincia ad affiorare il suo passato, con un segreto che sembrava ormai sepolto…

Dopo Amore dispari, Divier Nelli dà nuova prova della sua abilità di narratore con un thriller psicologico dallo stile asciutto e affilato.

Una storia misteriosa e densa, come il dramma che racconta.

L’autore:

Divier Nelli (Viareggio, 1974) è autore di racconti per riviste e antologie e dei romanzi La contessa, Falso binario e, insieme a Leonardo Gori, Il lungo inganno. Ha riscritto il classico ottocentesco di Francesco Mastriani Il mio cadavere ed è stato curatore dell’antologia Drugs per Guanda. Con Gallucci, nella collana Alta Definizione, ha pubblicato i romanzi Amore dispari e Coma.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0