Prima Pagina | Economia e lavoro | BANCA ETRURIA NEL MIRINO DI BANKITALIA

BANCA ETRURIA NEL MIRINO DI BANKITALIA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
BANCA ETRURIA NEL MIRINO DI BANKITALIA

Un "multone" di oltre 2,5 mln. Pesanti irregolarità su governance, controlli interni, credito e trasparenza. Colpiti vertici attuali e passati.

 

 

I rilievi segnalati dalla Vigilanza sono molteplici e pesanti: “violazioni delle disposizioni sulla governance”, “carenze nell’organizzazione e nei controlli interni” “carenze nella gestione e nel controllo del credito”, “violazioni in materia di trasparenza” nonché “omesse e inesatte segnalazioni all’Organismo di Vigilanza”. La multa, complessivamente, è di ben 2,54 milioni di euro.

Colpito pesantemente l’ex presidente Giuseppe Fornasari (180.000 euro), con  156.000 euro cadauno il consigliere (e attuale presidente) Lorenzo Rosi e gli ex consiglieriGiovanni Inghirami, Enrico Fazzini, Giampaolo Crenca, Natalino Guerrini, Alberto Bonaiti, Luciano Nataloni. Sanzioni minori di 144.000 euro ciascuno per il consigliere in carica Andrea Orlandi, e gli ex Giovan Battista Cirianni, Luigi Bonolla e Pier Luigi Boschi mentre l’ex consigliere Alfredo Berni è stato sanzionato per 120.000 euro.

Il più multato è, ovviamente, l’ex direttore generale Luca Bronchi (202.500 euro), per anni “dominus” di tutte le scelte gestionali della banca. Pesante anche la sanzione per Massimo Tezzon (84.000 euro), già direttore generale di Consob e attualmente presidente del collegio sindacale, mentre di 72.000 euro ciascuno è la multa irrogata ai sindaci in carica Carlo Polci, Gianfranco Neri, Paolo Cerini e all’ex loro collega Franco Arrigucci.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0