Prima Pagina | Politica società diritti | “Valli Zabban: l’apoteosi del disimpegno”

“Valli Zabban: l’apoteosi del disimpegno”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Valli Zabban: l’apoteosi del disimpegno”

Dichiarazione dei consiglieri Marco Tulli, Gianni Mori e Roberto Barone

 


Per la Valli Zabban c’è una sola domanda: se l’ARPAT stessa, cioè l’ente deputato al monitoraggio e alla tutela dell’ambiente, da tempo chiede che l’azienda si metta in regola, perché nessun sindaco, di fatto il garante unico della salute dei cittadini, ha emesso alcuna ordinanza in questa direzione?

Siamo alle solite, anche dove esistono strumenti concreti per tutelare la salute dei cittadini, questi non si vogliono mettere  in atto.

Adesso, e solo adesso, Matteo Bracciali e una parte del PD, in evidente campagna elettorale, si sono accorti del problema, quando ormai sarebbe davvero incredibile non affrontare questa situazione.

 I cittadini dovrebbero indignarsi molto e riflettere a fondo sul fatto che certi personaggi, solo quando cercano i voti, fingono di accorgersi di quello che invece sta accadendo da anni
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0