Prima Pagina | Cronaca | Si sveglia dal coma e accusa un tentato omicidio

Si sveglia dal coma e accusa un tentato omicidio

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Si sveglia dal coma e accusa un tentato omicidio

Carlo Sassolini è accusato di tentato omicidio. Avrebbe dato fuoco all’amico Claudio Camiciotti, di San Giovanni, di professione carrozziere, per rispondere a uno scherzo.

 

Tu mi bruciacchi i pantaloni con un pezzo di nastro adesivo attaccato ai pantaloni? E io per reazione ti butto addosso un secchio di diluente e poi infiammo il tutto con un accendino. Sconcertante episodio lo scorso 9 ottobre, in una carrozzeria di Figline Valdarno. Un'operaio dell'attività, originario di Castelfranco, è ora ricoverato al centro grandi ustionati di Cesena con ustioni di terzo grado al volto e al tronco.

La vittima soccorsa dal titolare e da un altro operaio,è stato portato al pronto soccorso della Gruccia. L'operaio in gravi condizioni, e' stato trasferito al Centro grandi ustionati di Cesena e posto in coma farmacologico. Quando si e' svegliato, ha raccontato tutto ai carabinieri. Il proprietario della carrozzeria e il suo dipendente, interrogati, hanno confermato la versione della vittima, confessando di aver mentito.

Sassolini è stato arrestato

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0