Prima Pagina | Territori | A MONTE SAN SAVINO STUDENTI DA TUTTO IL MONDO PER IL SEMINARIO ‘GIORGIO LA PIRA, L’EUROPA, IL MEDITERRANEO, PASSATO E FUTURO’

A MONTE SAN SAVINO STUDENTI DA TUTTO IL MONDO PER IL SEMINARIO ‘GIORGIO LA PIRA, L’EUROPA, IL MEDITERRANEO, PASSATO E FUTURO’

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
A MONTE SAN SAVINO STUDENTI DA TUTTO IL MONDO PER IL SEMINARIO ‘GIORGIO LA PIRA, L’EUROPA, IL MEDITERRANEO, PASSATO E FUTURO’

 

Monte San Savino protagonista con l’iniziativa del Circolo ‘Verso l’Europa’. Presso la Sala Conferenze del Cassero, sabato scorso, si è svolto l’evento centrale di una tre giorni dedicata a Giorgio La Pira sul tema ‘L’Europa, il Mediterraneo, passato e futuro’

Il Circolo ‘Verso l’Europa’, attivo sin dal 1969, opera con l'obiettivo di diffondere e promuovere gli ideali dell’Europa unita, sia dal punto di vista economico che sotto l'aspetto politico e culturale, recuperando i valori originari che furono alla base del progetto europeista, rivolgendo particolare attenzione verso il mondo giovanile e studentesco. A tale scopo hanno partecipato all’evento 70 studenti, provenienti da oltre trenta nazioni di tutti i continenti

Dopo i saluti del Sindaco Margherita Scarpellini e del vice-presidente vicario del Circolo Simone Viti e l'introduzione di Tiziano Torresi (Segreteraio del M.E.I.C.) si sono susseguiti gli interventi dei relatori Tommaso Visone (Direttore della rivista ‘Stati Uniti d’Europa’) sul tema ‘La cultura e la civiltà mediterranea per la storia del mondo’ e Marco Luppi (Istituto Universitario Sophia, Loppiano-Firenze) sul tema ‘Giorgio La Pira e le città’.

Il seminario è proseguito poi con la proiezione, introdotta da Leonardo Nepi, del documentario ‘Around Europe’ che in queste settimane sta raccogliendo grandi riscontri, anche in network televisivi di primo piano

Il docu-film, realizzato dal regista Antonio Castaldo, riscopre i valori europeisti e il sogno dell'unificazione nato sulle macerie delle due guerre mondiali attraverso il racconto del viaggio di cinque giovani studenti, tre dei quali extraeuropei, dell’istituto universitario 'Sophia': Davide Penna, Luciana Borba, Ramy Boulos, Maria Hsu, Cécile Hedon. I cinque giovani hanno viaggiato fra sette località-simbolo del '900, cariche di tragedie ma anche di spiritualità: Sarajevo, Varsavia, la ‘Collina delle Croci’ in Lituania, Berlino, Notre Dame du Haut  Verdun, Strasburgo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0