Prima Pagina | Salute e sanità | Il lutto perinatale

Il lutto perinatale

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il lutto perinatale

Mercoledì saranno accese alle 19,00 in tutto il mondo le candele in ricordo nei piccoli scomparsi. In Valdarno nasce un gruppo di autoaiuto

Ogni anno, il 15 di ottobre si celebra la giornata mondiale della consapevolezza sulla morte dei bambini in gravidanza e dopo la nascita. Una ricorrenza denominata “International Babyloss Awareness Day”, sviluppata dal 2007 anche in Italia con una serie di eventi.

In Valdarno è stato organizzato un pomeriggio di sensibilizzazione per la popolazione e gli operatori sanitari sul tema del “lutto perinatale”.

L’evento si svolgerà all’Ospedale S.Maria alla Gruccia nella Sala Paul Harris dalle 15 alle 19. L’obiettivo è promozione di una rete di sostegno per i genitori, e le donne in particolare, che hanno perso un figlio in corso di gravidanza. L'iniziativa vede la collaborazione del Centro Regionale di Coordinamento dei Gruppi di auto aiuto.

L’introduzione al confronto sarà a cura di Franco Lelli, direttore del Dipartimento Materno-Infantile della Asl 8 di Arezzo.

Interverranno ostetriche, medici, psicologi, promotori delle associazioni e dei gruppi di autoaiuto.

Nello specifico le relazioni si occuperanno del lutto perinatale, delle norme sulle procedure da attuare ad ogni epoca gestazionale sul tema dell’inumazione, della perdita e del lutto e del ruolo dell’operatore, sia nella comunicazione che nell’accompagnamento del percorso assistenziale, del sostegno psicologico ai genitori e alle famiglie che hanno subito un lutto prenatale e perinatale e le attività del consultorio. Sarà presentata l’associazione “Ciaolapoonlus” che   opera sul territorio nazionale per l’assistenza psicologica alle coppie con lutto perinatale e forma operatori. Verrà proiettato il film documentario “Lamoreverticale” di Teresa Poli con Jessica Leonardi in cui si ha la testimonianza di una donna che ha subito un lutto perinatale. Infine, prima della tavola rotonda, verrà presentato il neo costituito gruppo Valdarno per l’autoaiuto e le sue funzioni.

Chiuderà la manifestazione alle ore 19, davanti all’ingresso principale dell’ospedale, l’accensione delle candele per ricordare i bambini che non ci sono più e celebrare le loro piccole vite. Iniziativa, quest’ultima, che viene ripetuta in tutti i Paesi del mondo, per creare una sorta di una scia luminosa d’amore, ricordo e speranza che attraverserà tutto il mondo per 24 ore

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0