Prima Pagina | Cronaca | ARRESTATI DAI CARABINIERI QUATTRO RAPINATORI

ARRESTATI DAI CARABINIERI QUATTRO RAPINATORI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
ARRESTATI DAI CARABINIERI QUATTRO RAPINATORI

AVEVANO RAPINATO 25 MILA EURO PRESSO IL MCDONALD’S DI FOIANO DELLA CHIANA

 

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cortona, in esecuzione di ordinanze di misura cautelare in carcere emesse dal G.I.P. del Tribunale di Arezzo, hanno tratto in arresto, poiché ritenuti responsabili di rapina aggravata e lesioni personali in concorso, un 28/enne e un 22/enne residenti in Valdichiana, una 38/enne e un 33/enne della provincia di Siena.

Il 6 maggio 2013 in Foiano della Chiana (AR) un uomo ed una donna, con il volto coperto, avevano aggredito un dipendente del McDonald’s sito all’interno del comprensorio del centro commerciale Valdichiana Outlet Village, colpendolo con una gomitata al volto e minacciandolo con un coltello e  lo costringevano ad aprire la cassaforte, rubando la somma ivi contenuta, relativa all’incasso dell’ultima settimana, ammontante a circa 25.000 euro.

I malviventi quindi legavano l’uomo con del nastro adesivo e si dileguavano. Dopo poco l’uomo riusciva a liberarsi e a dare l’allarme.

Le indagini svolte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cortona, congiuntamente a quelli della Compagnia di Montepulciano, consentivano l’identificazione dei due autori materiali della rapina e di altri due complici, un 28/enne e un 22/enne residenti in Valdichiana, una 38/enne e un 33/enne della provincia di Siena.

Il G.I.P. del Tribunale di Arezzo, sulla base delle risultanze investigative prodotte dai militari dell’Arma, che con ininterrotta attività info-operativa riuscivano ad identificare i responsabili, emetteva quindi ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei quattro, che venivano eseguite dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cortona.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti, i tre uomini presso la Casa Circondariale di Arezzo e la donna presso quella di Firenze-Sollicciano.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0