Prima Pagina | Territori | Una distesa di mini centrali...

Una distesa di mini centrali...

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Una distesa di mini centrali...

Il Comitato per Castiglioni e il Comitato Salute e Paesaggio in Valdichiana, nati a tutela del territorio e a difesa della salute delle persone, intendono informare l’opinione pubblica su quanto sta avvenendo nel territorio di Castiglion Fiorentino.

I citati Comitati e l’Associazione Italia Nostra, in attesa delle decisioni del Tar sull’annosa questione della centrale da 51,5 Mwt, che speriamo si concluda in termini positivi, si trovano ad affrontare il nuovo problema del proliferare di numerose piccole centrali a combustione, di cui alcune già autorizzate e altre in attesa di approvazione. Sappiamo di certo che dette mini-centrali potrebbero infestare il nostro territorio e che, per la maggior parte, potrebbero essere a intento speculativo, cosa fermamente da noi sempre avversata. Posizione assunta e ampiamente ribadita in tutti gli incontri effettuati negli anni con la popolazione e con le Istituzioni interessate, non in ultimo, nei contributi presentati all’inchiesta pubblica promossa dalla Provincia.

Siamo consapevoli delle difficoltà che potrebbe incontrare l’Amministrazione Agnelli nel caso di diniego di questi impianti, ma non possiamo esimerci dal chiedere all’attuale sindaco Agnelli, per il quale molti di noi hanno votato, di attivarsi per una pausa di riflessione e di studio al fine di tutelare l’ambiente, il paesaggio e la salute dei cittadini.  Sappiamo benissimo che le richieste di attuazione di mini–centrali sotto un 1Mw rientrano nel limite consentito dalla legge, ma con questo non crediamo responsabile il procedere a “distese” di simili impianti, in zone più varie, vedi Santa Lucia, Pievuccia, Santa Lucia-Salceto, Castroncello, Brolio, Montecchio, ecc. Come, altresì, rimaniamo perplessi per certe autorizzazioni che superano tranquillamente il Mega passando inosservate misure da 1,5 e da 1,6 Mwt..

Non vorremmo in ultima analisi che il pericolo della maxi centrale fosse sostituito da una serie di mini-centrali, che sommate riporterebbero il medesimo stato di rischio per le eccessive emissioni di fumi. Non vorremmo che la “regolamentazione” promessa dall’ Amministrazione fosse ulteriormente rimandata da risultare poi tardiva.

Abbiamo appreso con soddisfazione che l’avv. prof.ssa Lara Lazzeroni che, ricordiamo essere vice-presidente dell’Associazione Tutela Valdichiana, è stata nominata consulente del Comune di Castiglion Fiorentino per le questioni inerenti la riconversione ex

zuccherificio e gli impianti a combustione. Mentre questa notizia ci rende felici, non riusciamo però a comprendere come mai l’Associazione Tutela Valdichiana  osservi sul proliferare delle mini-centrali un assordante silenzio.

Inoltre, nell’apprezzare la neo Amministrazione Agnelli per la nuova area che si respira nel  nostro Comune,  non possiamo però esimerci dal rilevare che questa area nuova fresca e pulita si confonda con i miasmi emanati dai liquami che vengono, ogni notte, travasati a cielo aperto in località Brolio. Alleghiamo foto dimostrative.

Comitato per Castiglioni

Comitato Salute e Paesaggio in Valdichiana

Associazione Italia Nostra sez. Valdichiana

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0