Prima Pagina | Politica società diritti | SANITA’ TOSCANA, “NUOVA PRIVATIZZAZIONE IN CORSO IN SORDINA”

SANITA’ TOSCANA, “NUOVA PRIVATIZZAZIONE IN CORSO IN SORDINA”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
SANITA’ TOSCANA, “NUOVA PRIVATIZZAZIONE IN CORSO IN SORDINA”

Chiurli (Democrazia Diretta), “Soldi alle società di mutuo soccorso per appaltare il servizio pubblico”

 

“A pochi mesi dalla fine della legislatura la Regione Toscana dà un altro giro di vite alla privatizzazione del servizio sanitario, attraverso una leggina che avvantaggia le società di mutuo soccorso”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Gabriele Chiurli (Democrazia Diretta), in merito alla proposta di legge all’ordine del giorno del Consiglio odierno, per il “Riconoscimento del ruolo sociale e culturale delle società di mutuo soccorso ed interventi a tutela del loro patrimonio”.

“Con questa legge – dichiara Chiurli – la Regione manifesta la propria intenzione di appaltare un altro consistente pezzo del servizio pubblico a società private. Il testo, infatti, prevede l’istituzione di un albo e la concessione di contributi economici a favore delle società di mutuo soccorso, già attive nell’erogazione di prestazioni sanitarie”.

“Lungi da noi negare il ruolo sociale di tali organismi – chiarisce il consigliere – ma questa legge si spinge oltre, attribuendo alle società di mutuo soccorso una funzione che appartiene alla pubblica amministrazione. A meno che – provoca il consigliere - non sia già avvenuta la completa privatizzazione del sistema sanitario in Toscana senza che ce ne accorgessimo”.

“Attraverso una serie di emendamenti cercheremo di riportare l’Aula a più miti consigli – preannuncia Chiurli – ripulendo il testo da una serie di voli pindarici ed espressioni pompose che sembrano uscite da un altro secolo, in cui si inneggia alle società di mutuo soccorso come strumento di diffusione di progresso e cultura tra i cittadini. Prerogative esclusive dello Stato, se ben ricordo”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0