Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Festa dell’uva del vino e dell’olio di Ciggiano dal 17 al 21 settembre 2014

Festa dell’uva del vino e dell’olio di Ciggiano dal 17 al 21 settembre 2014

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Festa dell’uva del vino e dell’olio di Ciggiano dal 17 al 21 settembre 2014

 

 

Tante le novità di questa edizione.

Conservando la tradizione, la storia e la cultura dei nostri prodotti tipici come l’uva, il vino e l’olio uniti alla sapienza e alla maestria delle cuoche del paese, una geniale intuizione del presidente della Proloco Ugo Vasarri ha fatto sposare la festa con la solidarietà e l’integrazione.

Prima di tutto il legame con il Calcit, il comitato aretino lotta contro i tumori di Arezzo.

Per portare un piccolo granello all’importante causa, ci sarà un concerto delle band aretine che si sono esibite a maggio scorso ad Arezzo in occasione della manifestazione “Per amore della musica e della solidarietà”.

Il concerto rigorosamente anni ‘60 e ‘70 si terrà sabato 20 Settembre alle ore 21:30 in Piazza della Filarmonica.

Presenteranno la serata Carlo Benucci e il noto volto televisivo Barbara Perissi.

Inoltre è prevista la realizzazione del primo mercatino del Calcit di Ciggiano che inizierà già dal sabato pomeriggio per protrarsi tutta la giornata di domenica.

Le iscrizioni sono aperte a partire dal 13-09-2014 presso la Proloco di Ciggiano.

Domenica 21 Settembre alle 21:30 il “Concerto dell’integrazione” con artisti provenienti direttamente dall’Albania per conoscere meglio quelle sonorità e quei ritmi di tanti amici albanesi ormai perfettamente integrati nella nostra società.

Sarà anche approntato un catering  per la degustazione dei prodotti tipici del paese delle aquile.

Non mancheranno ovviamente tutti gli altri ingredienti tipici della festa come la pizzeria, il ristorante curato dalle donne di Ciggiano, la mostra di trattori e attrezzi agricoli della collezione di Mario Lorenzini, la mostra degli artigiani e artisti della zona ma con una ulteriore novità:

GAZEBO DELL’ACCOGLIENZA dove, all’ingresso del paese si potranno degustare gratuitamente i simboli di questa festa e cioè l’uva, il vino e l’olio.

 “Per noi questa è un edizione speciale – ha detto il presidente della Proloco di Ciggiano Ugo Vasarri – è una scelta che abbiamo fatto per dovere e per piacere. Nella società in cui ci troviamo a vivere adesso l’integrazione è essenziale. La presenza del Calcit per noi è un onore, il comitato è un’istituzione alla quale anche Ciggiano vuol dare il suo contributo.”

 “Siamo molto felici di poter patrocinare e sostenere un iniziativa come questa che sposa la tradizione dei nostri prodotti tipici a temi a noi molto cari come la solidarietà e l’integrazione -  ha detto il Sindaco di Civitella in Val di Chiana Ginetta Menchetti – tra l’altro in un piccolo paese come quello di Ciggiano dove la presenza di residenti stranieri è piuttosto importante”.

 

 

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0