Prima Pagina | Politica società diritti | Bracciali: “l’eredità di Fanfani e la pagina nuova che adesso siamo chiamati a scrivere”

Bracciali: “l’eredità di Fanfani e la pagina nuova che adesso siamo chiamati a scrivere”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Bracciali: “l’eredità di Fanfani e la pagina nuova che adesso siamo chiamati a scrivere”

La nomina di Giuseppe Fanfani nel Consiglio Superiore della Magistratura è un riconoscimento della sua professionalità di avvocato e di studioso del diritto. La sua sensibilità politica e umana rappresentano un fondamentale valore aggiunto.

 



La scelta fatta dal Parlamento è ovviamente motivo di orgoglio per Arezzo: il nostro Sindaco assume un ruolo fondamentale nell’amministrazione della Giustizia e quindi del Paese a dimostrazione del peso politico che la nostra comunità ha assunto grazie al Ministro Maria Elena Boschi e dei nostri parlamentari e che, nei prossimi anni, dovremo mettere a frutto con la costruzione di opportunità di sviluppo economiche e sociali. 

Adesso, per Arezzo, siamo di fronte ad una pagina che si chiude e ad una che si apre. Giuseppe Fanfani deve comunicare la sua scelta essendo le due cariche incompatibili ma presumo che la decisione sia inevitabilmente per il Csm. Si chiude, quindi, la sua pagina di Sindaco che lui ha scritto nel periodo probabilmente più difficile nella storia recente della città. Ha portato la politica e l’amministrazione aretina fuori dalle secche di variantopoli, ha garantito la funzionalità del Comune e dei servizi da esso erogati pur in presenza di una fortissima riduzione delle disponibilità finanziarie, è stato promotore e sostenitore di significativi investimenti e attività.

Adesso si tratta di mettere a frutto l’importante eredità ricevuta. Il PD continuerà a garantire il suo sostegno all’Amministrazione comunale nei prossimi mesi in attesa delle elezioni, lavorando alla scrittura di una pagina nuova per il futuro di Arezzo. I contenuti saranno oggetto di un confronto che auspico non solo concreto ma quanto più ampio possibile. Puntiamo su qualità e innovazione, sia in termini di contenuti che di azione politica.


 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0