Prima Pagina | Politica società diritti | Alfredo Martini nel ricordo dei sindaci di Arezzo e Cortona e del presidente della Provincia

Alfredo Martini nel ricordo dei sindaci di Arezzo e Cortona e del presidente della Provincia

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Alfredo Martini nel ricordo dei sindaci di Arezzo e Cortona e del presidente della Provincia

Fanfani, il ricordo di Alfredo Martini

Le ruote si sono fermate e Alfredo Martini ci ha lasciati. 93 anni, simbolo e storia del ciclismo italiano. I biografi ricorderanno una vita dedicata alla bicicletta: dilettante, professionista, Direttore sportivo, Commissario tecnico della Nazionale.

Io vorrei aggiungere solo che la sua grande passione per il ciclismo era condivisa dalla nostra città: nel 2007 il Consiglio comunale  deliberò la sua cittadinanza onoraria. E vorrei citare una frase del suo libro (La vita è una ruota) che non solo condivido ma che ritengo una lezione di vita e di civiltà. Riferendosi alla bicicletta scrive: “fa bene al corpo e all’umore. Chi va in bici, fischietta, pensa, progetta, canta, sorride. Chi va in macchina, s’incattivisce o s’intristisce. La bicicletta non mi ha mai deluso. La bicicletta è sorriso, e merita il Nobel per la pace”.

Grazie, quindi, ad Alfredo Martini. Per quanto ci ha insegnato sul ciclismo, sullo sport e sulla vita.

 

Il Sindaco Francesca Basanieri: 

Cortona ricorda il cittadino onorario Alfredo Martini

“non solo uomo di sport ma di pace e solidarietà.

Un onore averlo tra i nostri cittadini onorari”

L’Amministrazione Comunale ricorda con affetto Alfredo Martini grande uomo di sport e cittadino onorario di Cortona dal 1998, scomparso all’età di 93 anni.

In quell’anno l’allora Sindaco Ilio Pasqui, con accordo unanime tra tutte le forze politiche, fece del grande sportivo Alfredo Martini un cittadino cortonese.

“E’ stato uno dei personaggi pià importanti dello sport italiano, dichiara il Sindaco di Cortona Francesca Basanieri, ed è un grande onore poterlo avere tra i nostri cittadini onorari.

Martini è stato non solo uomo di sport dalle straordinarie capacità ma anche una persona che ha sempre ricercato e sostenuto la pace e la solidarietà tra i popoli.

Per anni ha addirittura richiesto il Nobel per la Pace da assegnare alla bicicletta, dichiarato, con grande trasporto, che il ciclismo vuol dire fratellanza.

Con queste parole, conclude il Sindaco Basanieri, Cortona vuole ricordare Alfredo Martini e far tesoro dei suoi insegnamenti.”

 

 

VASAI: “ALFREDO MARTINI, MAESTRO DI SPORT E DI VITA”

Il Presidente della Provincia ricorda il conferimento della cittadinanza onoraria ideale allo storico Ct della nazionale di ciclismo

“Mi è difficile dire qual'è il mio ricordo più bello di Alfredo Martini, viste le tante occasioni nelle quali è stato presente nel nostro territorio. La notizia della sua scomparsa mi ha fatto però pensare all'emozione con la quale accolse il conferimento della cittadinanza onoraria ideale della Provincia di Arezzo nell'aprile del 2011”. Il Presidente della Provincia Roberto Vasai commemora così la grande figura del ciclismo italiano il cui legame con il territorio aretino è sempre stato fortissimo: “nei nostri frequenti colloqui ho avuto modo poi di apprezzare i valori dell'uomo Alfredo Martini, nei suoi ricordi di partigiano e anche nel suo impegno di amministratore locale. Anche nell'ultima Festa provinciale del ciclismo aveva voluto essere presente con un video messaggio nel quale, come sempre, trasmetteva ai giovani il messaggio di uno sport pulito e genuino, quello del quale è stato simbolo da sempre”, conclude il Presidente Vasai.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0