Prima Pagina | Territori | RICOLLOCAZIONE DELL’ALTARE LIGNEO PRESSO LO SPAZIO EX MISERICORDIA

RICOLLOCAZIONE DELL’ALTARE LIGNEO PRESSO LO SPAZIO EX MISERICORDIA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
RICOLLOCAZIONE DELL’ALTARE LIGNEO PRESSO LO SPAZIO EX MISERICORDIA

RESTITUIRE I TESORI DELLA CITTA’ – UN ALTRO OBBIETTIVO RAGGIUNTO IL 31 OTTOBRE UN CONVEGNO STORICO-SCIENTIFICO

 

 Si è svolta ieri mattina la conferenza stampa di presentazione del restauro e ricollocazione dell’altare ligneo presso l’ex chiesa della misericordia a Sansepolcro nel quale era collocata la Madonna della Misericordia di Piero della Francesca. Grande soddisfazione è stata espressa da parte dei presenti ad iniziare dal sindaco Daniela Frullani insieme alla professoressa Paola Refice della Soprintendenza di Arezzo, Gilberto Dindalini presidente e Daniela Frullano architetto di Arezzo Casa. Il Sindaco ha quindi annunciato un’ importante iniziativa in programma: “Per il prossimo 31 ottobre vorremmo organizzare una giornata di studio scientifica e storica dedicata al grande lavoro che c’è stato per restituire alla città un’opera lignea così importante e preziosa – ha detto il sindaco Frullani – E’ questo un momento particolarmente significativo che fa parte integrante dei nostri obbiettivi per restituire a Sansepolcro i suoi tesori e le sue eccellenze. L’arte lignea è sicuramente una di queste eccellenze e ne sono testimonianza le scuole di Sansepolcro e Anghiari. Questa sala è uno scrigno prezioso che inseriremo nel circuito museale, turistico e culturale per offrire ai turisti che stanno anche in questo periodo arrivando numerosi. Per la valorizzazione del nostro patrimonio di così grande rilievo c’è bisogno di fare squadra e per questo devo ringraziare la Soprintendenza di Arezzo con la quale c’è grande sintonia e tutti coloro che hanno lavorato per recuperare qualcosa che sembrava quasi impossibile. Nel 2003 sono iniziati i lavori e dopo dieci anni è stata restituita questa struttura della quale siamo molto orgogliosi che ospita nella sala superiore il teatro comunale ed ora questo ulteriore gioiello in quest’altra sala che sarà inserita in un percorso dei luoghi pierfrancescani della città, per illustrare dove l’artista ha lavorato. Parallelamente ce ne sarà uno specifico sull’arte lignea che ha una grandissima tradizione in questa zona.” Questo prezioso e maestoso manufatto infatti si rifà ad altri altrettanto importanti conservati a Sansepolcro ad iniziare da quello della chiesa di San Rocco e quello di Santa Maria delle Grazie. “La Madonna della Misericordia che era ospitata nella nicchia dell’altare veniva mostrata solo 4 volte l’anno – ha spiegato nel suo intervento Refice – quando i canonici spostavano la pesante tenda che la ricopriva. Questo è inoltre uno degli ultimi interventi finanziato in maniera consistente dallo Stato e il lavoro di recupero e restauro è stato enorme anche se per dirsi davvero compiuto manca ancora l’istallazione dei due angeli che sono stati recuperati. ” Nel corso della conferenza stampa è stato rivolto dai presenti un caloroso applauso a Don Alberto Gallorini, parroco della Cattedrale venuto a mancare la notte scorsa.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0