Prima Pagina | Eventi e spettacoli | FESTA DEL PRATOMAGNO

FESTA DEL PRATOMAGNO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
FESTA DEL PRATOMAGNO

domenica 27 luglio ascesa al Pratomagno, voli di aquiloni e laboratori per bambini, con la partecipazione di Mr.Kevin Lindeberg, scrittore,giornalista, speaker in Queensland University dell'Australia

 

Presentato questa mattina il calendario delle iniziative che celebrano un anno dal restauro della Croce del Pratomagno, che ha visto la Provincia di Arezzo assieme a Banca Etruria, Unione dei Comuni del Casentino e del Pratomagno, capofila di un progetto importante di recupero e salvaguardia di un opera monumentale. Si svolgerà infatti domenica 27 luglio la festa del Pratomagno, per dare continuità al percorso di valorizzazione del Pratomagno avviato lo scorso anno con il restauro della croce e le iniziative dedicate al celebre aviatore Bert Hinkler che proprio in quei luoghi perse la vita a causa di un incidente il 7 gennaio del 1933. "L’evento del restauro della Croce del Pratomagno, ha rappresentato per Banca Etruria un investimento importante, utile anche a salvaguardare un simbolo identitario del territorio – ha dichiarato Luca Scassellati, Direttore della Direzione Territoriale Arezzo di Banca Etruria. - Questa operazione, oltre al valore simbolico, contribuisce a fare del Pratomagno un luogo attrattivo dei flussi turistici italiani e stranieri, per cui rappresenta una risorsa che va conservata e valorizzata. Giornate come quella di domenica servono proprio a questo e rappresentano pertanto la ricaduta concreta del nostro investimento – ha concluso Scassellati." Il programma della giornata prevede una vera e propria ascesa al Pratomango con escusioni dai paesi ubicati nei due versanti, con partenza alle ore 7.00 del mattino da Raggiolo, e alle ore 11,00 presso la Croce Monumentale del Pratomagno la celebrazione della S. Messa dai Frati Cappuccini di Certomondo di Poppi. Nel pomeriggio alle ore 15.00 presso il ristorante da Giocondo, è prevista la presentazione del percorso ad anello dedicato a Bert Hinkler, trasvolatore australiano, e proiezione del video IN MEMORY OF BERT a cura di F. Scarpini e C. Palazzini, CAI Arezzo e D. Giovannuzzi, e della brigata di Raggiolo. “La Croce del Pratomagno - ha sostenuto il vicepresidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Giampaolo Tellini - rappresenta un simbolo del Casentino e un pezzo della nostra storia. Questo evento è l’occasione per promuovere l’intera area del Pratomagno per valorizzare i percorsi escursionistici, i paesaggi, la storia e le tradizioni dei borghi con i suoi prodotti tipici, molti dei quali interessate dal progetto dell’Ecomuseo, che da anni lavora proprio per la valorizzazione del patrimonio culturale locale”. “La Croce è il punto di partenza della valorizzazione della montagna e del territorio tutto, rappresenta il congiungimento di due versanti Valdarno e Casentino, e questa festa rappresenta il collegamento di tante iniziative, un processo di valorizzazione che rafforza il senso di appartenenza e di fare sistema – ha dichiaranto Wanda Ginestroni consigliere dell'Unione dei Comuni del Pratomagno”. “Dalla città di Bundaberg in Australia – così interviene il Cai - un entusiasmante e caloroso ringraziamento per il metodico e instancabile lavoro esplorativo effettuato da alcuni soci della sezione CAI di Arezzo e della Brigata di Raggiolo,e che ha permesso il ritrovamento del luogo della tragedia dell'aviatore ed eroe australiano Bert Hinkler, “the Boy from Bundaberg”. In occasione dei festeggiamenti alla Croce del Pratomagno il prossimo 27 Luglio sarà presente, specificatamente delegato per l'occasione dal Bundaberg Regional Council e dall'Hinkler Hall of Aviation di Bundaberg (Queensland, Australia), Mr.Kevin Lindeberg, scrittore,giornalista, speaker in Queensland University e appassionato studioso della vicenda. Nell'occasione sarà presentato un progetto di itinerario sentieristico dedicato all'aviatore, denominato H-Ring, e la proposta di predisporre un nuovo memoriale nel luogo della tragedia con diretta partecipazione delle istituzioni australiane che sarà concluso nell'estate 2015, in occasione degli usuali festeggiamenti alla Croce del Pratomagno, nell'ultima domenica di luglio”. Non poteva mancare l’intervento dell’associazione La Brigata di Raggiolo che partecipa attivamente alle celebrazioni per la festa del Pratomagno il 27 luglio 2014, rimarcando l’impegno per la promozione culturale, territoriale ed ambientale del Pratomagno stesso. “L’ascesa al Pratomagno a piedi è il modo migliore per capire, approfondire e godere della bellezza del territorio comune della bellezza del territorio comune a Casentino e Valdarno. La passeggiata è organizzata insieme ai nostri soci della brigata di Raggiolo che, conoscendo a fondo l’aspetto culturale del territorio, saranno capaci di mostrarne le bellezze naturali e culturali - ha dichiarato Davide Giovannuzzi rappresentante della Brigata di Raggiolo. - La giornata si concludera' a Raggiolo con la proiezione nella sala dell’Ecomuseo della castagna del filmato “E la Croce fu” in collaborazione con il CAI sezione di Arezzo. Il programma completo organizzato dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino, dalla Banca Etruria, dalla Provincia di Arezzo, dal Cai, dall’Ecomuseo del Casentino, dalla Proloco I Tre Confini di Cetica, dall’Unione dei Comuni del Pratomagno, dall’Ordine Francescano secolare di Poppi, ai Frati Minori Cappuccini di Poppi, è online sul portale www.crocedelpratomagno.it

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0