Prima Pagina | Lettere alla redazione | Vacanze coi fiocchi: il Comune di Arezzo aderisce alla campagna di sensibilizzazione per viaggiare sicuri nel periodo estivo

Vacanze coi fiocchi: il Comune di Arezzo aderisce alla campagna di sensibilizzazione per viaggiare sicuri nel periodo estivo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Vacanze coi fiocchi: il Comune di Arezzo aderisce alla campagna di sensibilizzazione per viaggiare sicuri nel periodo estivo

 

 

La polizia municipale partecipa alla campagna “Vacanze coi fiocchi 2014”, lanciata dal Centro Antartide e dall’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione Emilia-Romagna. Azioni di sensibilizzazione e distribuzione di specifici depliant e volantini in tutta Italia a ridosso delle ferie per permettere di viaggiare in sicurezza.

“Le regole sono probabilmente quelle che sentiamo ripetere alla vigilia di ogni ‘grande partenza’ estiva - sottolinea l’assessore Barbara Bennati - ma crediamo che in questo caso, quando si tratta di salvare delle persone, valga il motto latino repetita iuvant. Dietro a gran parte degli incidenti c’è proprio il mancato rispetto di semplici regole per cui le vite perdute sulle strade sono un prezzo che non possiamo continuare a pagare. Ecco perché il Comune di Arezzo ha aderito a questa campagna che riporta come motto una frase verissima di uno scrittore italiano: Mario Rigoni Stern. Non abbiate fretta: i mari non si asciugano e le montagne non diventano piatte: loro ci aspettano da milioni di anni…”.

Ed ecco allora i consigli per vacanze coi fiocchi:

• Non metterti in viaggio dopo aver mangiato per evitare colpi di sonno dovuti alla digestione.

• Evita gli alcolici prima della partenza. Il limite alcolemico generale è di 0,5 gr/l, per chi ha meno di 21 anni o ha la patente da meno di 3 anni il limite è addirittura zero!

• Allaccia le cinture di sicurezza, anche sui sedili posteriori, sono obbligatorie. “Vacanze coi fiocchi” intende dunque sfatare il mito ancora molto radicato che sui sedili posteriori le cinture non servono. In caso di urto i passeggeri vengono sbalzati fuori dall’auto esattamente come chi occupa i posti anteriori. La presenza degli schienali dei sedili anteriori non è di nessuna utilità.

• Assicura i bambini sui seggiolini (fino a 18 kg) o sui riduttori omologati (fino ai 36 kg).

• Rispetta la distanza di sicurezza e i limiti di velocità.

• Mentre guidi rimani concentrato e non ti distrarre. Se sei stanco fermati a riposare.

• Controlla la corretta pressione delle gomme, se l’auto è molto carica aumentala seguendo sempre le indicazioni del libretto d’uso e manutenzione.

• Verifica il consumo del battistrada e l’usura dei fianchi dei copertoni. Lo spessore del battistrada, secondo il codice della strada, non deve essere inferiore a 1,6 mm, ma in realtà è bene che non scenda mai sotto i 2 mm.

• Posiziona correttamente le valige più pesanti verso il centro dell’auto per limitare le variazioni di comportamento dell’auto stessa e fissa bene il carico. Non lasciare oggetti liberi che in caso di urto potrebbero trasformarsi in proiettili vaganti.

• Ricordatevi anche dei vostri amici animali: se viaggiano con voi, che sia per regalare anche a loro una bella vacanza e non per abbandonarli durante il percorso: sarebbe un comportamento disumano.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0