Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Mengo Music Fest: il programma della prima giornata

Mengo Music Fest: il programma della prima giornata

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Mengo Music Fest: il programma della prima giornata

Da mercoledì 9 a sabato 12 luglio al Parco di via Alfieri, in zona Tortaia la decima edizione del festival con tantissimi appuntamenti e, per la prima volta, si aggiunge anche il cartellone di Mengo Cult, quattro giorni di incontri e dibattiti con autori in piazza San Francesco

 

Si parte mercoledì 9 luglio alle 18 al parco di via Alfieri. Tra gli ospiti della serata In Zaire e Gazebo Penguins. Per Mengo Cult apertura in grande stile con Nicolai Lilin, alle 18.30 in piazza san Francesco. E poi la mostra fotografica dedicata ai 70 anni della Liberazione di Arezzo, laboratori per bambini, Campagne di promozione della salute con Asl8, Area mercatino e ristorazione al festival. Confermato l'ingresso gratuito per tutti gli eventi

 

Da mercoledì 9 a sabato 12 luglio al parco di via Alfieri in zona Tortaia una nuova, ricchissima,  edizione del Mengo Music Fest. Quattro giorni di concerti, a partire dalle 18, per festeggiare nel migliore dei modi la decima edizione del festival musicale gratuito organizzato dall'Associazione Music! con il patrocinio e il contributo di Comune di Arezzo, Provincia di Arezzo, Regione Toscana e Dipartimento della Gioventù, e il contributo di Usl8 Toscana, Atam, Coingas, Tiemme, Fraternita dei Laici, Arezzo Multiservizi, Pam, Ceres, Pagoda Bar e tanti altri sostenitori.

La decima edizione del Mengo Music Fest presenta alcuni tra i migliori gruppi emergenti locali, provinciali e regionali insieme ad ospiti di spicco del panorama musicale nazionale e internazionale, proseguendo il lavoro di sviluppo di un modello di cultura musicale che privilegi il concetto di “diversità musicale”, una diversità da far apprezzare a fette sempre più ampie di pubblico attraverso un lavoro di talent scouting e di valorizzazione della grande qualità presente nel panorama indie-rock italiano e straniero. Un lavoro che già è stato intrapreso e sviluppato con ottimi risultati di pubblico nelle ultime edizioni della manifestazione, con circa 90 band giovanili ospitate negli ultimi anni, affiancate da artisti di fama nazionale e internazionale.

Ma non è tutto. Per festeggiare il traguardo della decima edizione, il festival presenta per la prima volta il cartellone Mengo Cult, quattro giorni di incontri e presentazioni letterarie in piazza San Francesco a partire dalle 18.30 e realizzato in collaborazione con Icastica, Confcommercio, Biblioteca Città di Arezzo e Feltrinelli Point.

Il Mengo Music Fest prende il via mercoledì 9 luglio alle 18 con i John and The Minimal, vincitori del Contest “Suono Dunque Sono”, Hombre Lobo, Samcro e Kaleidoscopic, quattro gruppi emergenti della scena musicale di Arezzo e provincia, per poi proseguire con le guest nazionali, IN ZAIRE, il quartetto considerato una delle formazioni più affascinanti ed “evolute” della psichedelia italiana che con il disco White Sun Black Sun, uscito nel 2013 ha stupito tutta la critica. A chiudere la serata i GAZEBO PENGUINS, il gruppo musicale punk e post-hardcore di Correggio, considerato negli ultimi anni una delle band più seguite della scena indipendente, che con l'album Raudo del 2013 e relativo tour ha solcato i palchi dei club di gran parte d'Italia, guadagnando sempre maggior popolarità tanto da essere premiati al MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, come miglior gruppo live. Tutti le selezioni musicali durante i cambi palco saranno a cura di Oops Fry.

MENGO CULT

Il cartellone di MENGO CULT, in collaborazione con Icastica, Confcommercio, Biblioteca Città di Arezzo e Feltrinelli Point prende il via mercoledì 9 luglio alle 18.30 in piazza San Francesco con la presentazione de Il Serpente di Dio di NICOLAI LILIN, l'autore di Educazione Siberiana da cui Gabriele Salvatores ha tratto un film con John Malkovich, introdotto e intervistato da Diego D'Ippolito e Marco Caneschi.

CAMPAGNA DI PROMOZIONE DELLA SALUTE DI ASL8 TOSCANA

Nell'ambito della manifestazione saranno inoltre promosse una serie di campagne di promozione della salute di Ausl8. L'impegno della Ausl8 in iniziative come il Mengo Music Fest rientra nelle nuove linee di promozione della salute definite dalla Regione Toscana che richiedono alle Aziende sanitarie di farsi facilitatori di iniziative che animano il territorio, in particolare quelle dedicate ad aree o a fasce più a rischio, ma non solo. Per questo l'Azienda sanitaria ha accolto la proposta del Mengo Music Fest che motiva i giovani e li fa star bene: i ragazzi organizzano, fanno e ascoltano musica, socializzano, trascorrono il loro tempo in modo sano; solo se i giovani trovano delle risposte, dei luoghi, delle occasioni per stare bene possono riuscire a superare anche quei momenti di fatica che troppo spesso portano con sé la voglia di lasciarsi andare, di annichilirsi e quelle che in gergo sono definite devianze prima, dipendenze poi. Non a caso l'Organizzazione mondiale della sanità sottolinea tra le competenze emotive essenziali da trasmettere nella promozione della salute l'essere capaci di empatia, la creatività, il saper gestire le relazioni in modo efficace, tutto quello che in un Festival ben organizzato possono trovare e sono obbligati a mettere in gioco.

MOSTRA FOTOGRAFICA FRAMMENTI DI R/ESISTENZA DI LORENZO NASI

Nella decima edizione del Mengo Music Fest infine troverà spazio la mostra fotografica Frammenti di R/esistenza di Lorenzo Nasi, risultato di un percorso iniziato nel 2007 nelle vallate della Provincia di Arezzo e attualmente esposta presso il circolo Aurora di piazza Sant'Agostino. La mostra presenta ritratti di chi, a 70 anni di distanza, ricorda la propria “meglio gioventù” vissuta combattendo nelle montagne contro il nazi-fascismo. Sguardi che tentano di parlarci, che ci interrogano. Non importa se sono occhi stanchi, disillusi o sfuggenti o se al contrario fieri, risoluti e a volte di sfida. Dietro ciascuno di loro c’è una storia da immaginare e da scoprire, c’è un’esistenza da interrogare, c’è una vita a cui attingere. Ciascuna foto è accompagnata poi da due ulteriori elementi: un nome e un’età. La mostra, che ha ottenuto il riconoscimento della Medaglia di Bronzo del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è dedicata dall'autore ai partigiani Sandokan e l'Irlandese.

CONTEST REVOLUTION TATTOO DESIGN

Nell'ambito del Mengo Music Fest ci sarà anche l'esposizione dei lavori dei partecipanti del Contest Revolution Tattoo Design, organizzato in collaborazione con la Caverna delle Torture. Iniziato qualche settimana fa con votazioni online, il Contest si concluderà direttamente al festival decretando il vincitore che avrà la possibilità di fare uno stage lavorativo alla Caverna delle Torture.

LABORATORI PER BAMBINI MusicAndoci

In collaborazione con la Cooperativa Progetto5 venerdì 11 e sabato 12 luglio dalle 17.30 alle 19.30 si terranno nell'ambito del festival due laboratori musicali per bambini denominati MusicAndoci. Attraverso l'utilizzo di materiali di riciclo si darà a questi oggetti una vita nuova, una vita musicale. I bambini saranno condotti in un percorso di costruzione di strumenti musicali, tenuti dalle educatrici della Cooperativa progetto 5. La partecipazione è gratuita.

Tutti gli appuntamenti del Mengo Music Fest sono a ingresso gratuito.

Sempre attivi bar, ristorazione e il mercato di artigianato e gadget.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0